Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Era da poco arrivata in città: esperta in truffe subito allontanata col foglio di via

L’attività di prevenzione dei reati ha trovato riscontri concreti attraverso il rintraccio, nella zona della stazione, di una straniera di origini rumene

Gli agenti della Volante della Questura di Forlì sono stati impegnati venerdì pomeriggio in un servizio straordinario di controllo del territorio con l’ausilio di quattro pattuglie provenienti da Bologna ed in servizio presso il Reparto Prevenzione Crimine “Emilia Romagna Orientale”, che hanno affiancato le due volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale già in turno, potenziando così l’ordinario sistema di prevenzione e repressione reati.

Nel corso del servizio sono state sorvegliate le zone ormai più conosciute per frequentazioni di soggetti sospetti, con l’identificazione di 50 persone (di queste, 12 erano stranieri) e il controllo di 31 veicoli (altri 674 veicoli sono stati monitorati attraverso il sistema Mercurio); sono anche stati controllati dieci soggetti collocati agli arresti domiciliari, senza rilevare violazioni alle prescrizioni. A fine turno, l’attività di prevenzione dei reati ha trovato riscontri concreti attraverso il rintraccio, nella zona della stazione, di una straniera di origini rumene, senza fissa dimora, con alcuni precedenti per truffe e furti ai danni di anziani, anche in abitazione, per la maggior parte commessi in territorio ligure ma recentemente anche in Romagna, la quale probabilmente era da poco giunta in città e si aggirava con fare sospetto.

La donna è stata accompagnata in ufficio per accertamenti (era senza documenti) al termine dei quali, verificata l’assenza dipendenze giudiziarie, è stata allontanata dal Comune di Forlì con provvedimento di foglio di via e divieto di ritorno per tre anni disposto dal Questore. Inoltre, durante lo stesso servizio è scattata una denuncia nei confronti di una donna che nel corso di uno dei diversi posti di controllo effettuati dalle pattuglie dislocate sul territorio, ha rilasciato agli agenti false dichiarazioni sulla sua identità e qualità personali. Non solo criminalità: è stato anche ritrovato in cagnolino, che vagava impaurito lungo la via Ravegnana, e che grazie al microchip è stato possibile restituire alla famiglia, residente in zona Villafranca, che lo stava cercando dalla mattina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era da poco arrivata in città: esperta in truffe subito allontanata col foglio di via

ForlìToday è in caricamento