menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Diga verso la tracimazione: "A Forlì e Cesena il 90% dell'acqua arriva da Ridracoli"

La Diga di Ridracoli, dopo un'estate di siccità, va verso la tracimazione. Manca poco più di un metro all'invaso per raggiungere il livello di sfioro

La Diga di Ridracoli, dopo un'estate di siccità, va verso la tracimazione. Manca poco più di un metro all'invaso per raggiungere il livello di sfioro, con poco meno di 32milioni di metri cubi di acqua. “Da settimane monitoriamo la situazione – spiega a Forlitoday il presidente di Romagna Acque, Ariana Bocchini – e stiamo dando a Forlì e Cesena l'apporto massimo dalla diga, che è intorno al 90%, per sfruttare il più possibile la risorsa anche se il fabbisogno è ovviamente minore rispetto all'estate”.

I potabilizzatori sono stati spenti, quindi Ridracoli lavora al massimo in questo periodo florido. “Se dovessero esserci copiose precipitazioni l'acqua viene convogliata anche per dare energia alla centrale Enel di Isola – spiega Bocchini – quindi continuiamo a tenere la situazione sotto controllo”. L'acqua potabilizzata attualmente supera i 2mila litri al secondo.

Se la diga tracimerà l'acqua si riverserà nel Bidente, la cui portata a Santa Sofia sfiora già, in questo periodo, i 3mila litri al secondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento