menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raffaela Pirini

Raffaela Pirini

Divanopoli, Elena Ciocca e Manuela Amadori si raccontano

Amadori e Ciocca presenteranno la nuova loro "avventura" imprenditoriale (con sede a Forlimpopoli), ispirata totalmente al Made in Italy e coniugata al rispetto delle leggi e a tutela dei diritti ed alla sicurezza dei lavoratori

Manuela Amadori e Maria Elena Ciocca, le imprenditrici forlivesi che con la loro coraggiosa denuncia scoprirono le illegalità nel distretto dei divani di Forlì, raccontano come hanno vinto la loro coraggiosa battaglia condotta contro la concorrenza sleale e il ‘patto scellerato’ italo-cinese nel settore del mobile imbottito che ha portato la magistratura ad emettere nel luglio scorso una sentenza di primo grado di condanna, che diventerà modello giuridico a livello nazionale.

L’appuntamento è per mercoledì alle 20.45 all'Apebianca, in viale Bologna 277.  Nel corso della serata saranno proiettate su maxi-schermo video-interviste  e immagini nascoste mandate in onda  da “Report”, programma di inchiesta televisiva condotto da Milena Gabanelli. Amadori e Ciocca presenteranno la nuova loro “avventura” imprenditoriale (con sede a Forlimpopoli), ispirata totalmente al Made in Italy e coniugata al rispetto delle leggi e a tutela dei diritti ed alla sicurezza dei lavoratori.

Interveranno anche Raffaella Pirini, capogruppo comunale di Destinazione Forlì, la forza politica che più volte aveva sollevato il problema della concorrenza sleale e del lavoro nero (non soltanto) nel settore del divano, e Nevio Zaccarelli, sindaco di Bertinoro, il Comune costituitosi parte civile a processo. Catia Damassa porterà i saluti dell’ associazione Clan-Destino, che organizza l’evento inserito nel ciclo di conferenze dal titolo “…e tu…a che velocità giri?”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento