Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Dopo due mesi dallo sbarco in Italia violentò e rapinò una prostituta: dal carcere passa al centro di espulsione

Dal carcere al Centro di permanenza temporanea in attesa di espulsione. E' stato un passaggio diretto quello deciso dal Questore di Forlì-Cesena

Dal carcere al Centro di permanenza temporanea in attesa di espulsione. E' stato un passaggio diretto quello deciso dal Questore di Forlì-Cesena per un cittadino algerino di 36 anni, irregolare in Italia. Nel mese di agosto è terminata la pena da scontare in cella per una violenza sessuale, ma questo non coinciderà con un suo ritorno in libertà. Il soggetto, secondo quanto emerge, era arrivato in Italia con un'imbarcazione di fortuna, assieme ad altre 8 persone, sbarcando nell’ottobre 2019 sulle coste della provincia di Cagliari, una rotta diversa e menu usuale di quella tra la Libia e la Sicilia. Fin da subito non ha fruito del sistema di accoglienza riservata ai richiedenti asilo ed è stato colpito da un provvedimento di espulsione emesso dal Questore di Cagliari.

Solo due mesi dopo il 36enne è finito arrestato in flagranza di reato da parte dei Carabinieri di Cervia, nel dicembre 2019. In quella circostanza, dopo avere consumato un rapporto sessuale con una prostituta l’aveva malmenata e rapinata del denaro in suo possesso, provento dell’attività di meretricio. Per questi fatti è stato condannato a due anni di reclusione per violenza sessuale, rapina e lesioni personali, pena scontata interamente in carcere, dove è stato trattenuto fino a queto mese. All’atto della scarcerazione, data la pericolosità sociale dimostrata, il personale dell’Ufficio Immigrazione ha proceduto all’esatta identificazione presso il Consolato dell’Algeria e, nell’attesa del rilascio di un documento valido per l’espatrio, il Questore di Forlì-Cesena Lucio Aprile ha emesso un provvedimento di trattenimento presso il Centro di permanenza temporanea di Torino, dove è stato accompagnato dagli agenti della Questura, in attesa di rimpatrio al paese d’origine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo due mesi dallo sbarco in Italia violentò e rapinò una prostituta: dal carcere passa al centro di espulsione

ForlìToday è in caricamento