menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Electrolux, il giudice annulla la sanzione a due sindacaliste

La Direzione Electrolux alla fine del 2018 aveva sanzionato, con tre ore di multa, le due delegate sindacali della Fiom

Due sindacaliste Rsu della Fiom-Cgil all'Electrolux escono vittoriose da un giudizio in tribunale. A farlo sapere sono le dirette interessate. La Direzione Electrolux alla fine del 2018 aveva sanzionato, con tre ore di multa, le due delegate Cinzia Colaprico e Loretta Sabattini, per essersi trattenute nella saletta sindacale dello stabilimento a fine orario lavoro, per 40 minuti. Per l'azienda era stato contravvenuto il regolamento che impone ai lavoratori, per motivi di sicurezza, di non permanere nel perimetro aziendale al termine del proprio turno. 

Spiega la nota: “Le lavoratrici hanno chiesto tempestivamente, a norma di legge, un arbitrato presso l’ Ispettorato Territoriale del Lavoro (distaccamento del Ministero del lavoro), contro il provvedimento, ma la Direzione Electrolux ha ritenuto di non aderirvi, trascinando in giudizio le due operaie, presso il Tribunale del Lavoro di Forlì, attraverso la verifica di legittimità della sanzione disciplinare, che la stessa azienda ha comminato”.

Per una nota di Colaprico si tratta di una “azione non nuova e strumentale dell’azienda, nell’uso di una procedura di legge, che ha prevalenti fini dissuasivi verso il lavoratore, costretto suo malgrado, per far valere i propri diritti, ad andare incontro a spese legali che non tutti si possono permettere. L’alternativa per le lavoratrici era chiedere alla Direzione di ritirare la causa e accettare la sanzione. Le operaie, sostenute anche dalla RSU Fiom Electrolux di Susegana, non hanno ceduto”. Con sentenza pubblicata la scorsa settimana, il giudice del lavoro Luca Mascini, ha dato ragione alle due lavoratrici, annullando la sanzione e imponendo all'azienda la refusione delle spese legali. Conclude ancora la nota: “Electrolux mal sopporta la messa in discussione delle arbitrarie sanzioni, già attuata con medesime modalità, in altre circostanze e per altri dipendenti, in diversi stabilimenti del gruppo. La Fiom di Forlì non ha ritenuto di aggiungere un' azione  per attività anti sindacale, pur ricorrendone gli estremi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento