Era stato il responsabile di diversi furti e rapine in Italia: espulso dal nostro paese

Il questore Lucio Aprile ha disposto l’espulsione con accompagnamento alla frontiera aerea di Fiumicino di un tunisino di 29 anni

Il questore Lucio Aprile ha disposto l’espulsione con accompagnamento alla frontiera aerea di Fiumicino di un tunisino di 29 anni. L'uomo si era reso responsabile sul nostro territorio di numerosi reati, tra cui furti e rapine, per i quali aveva scontato al carcere di Forlì una pena detentiva di 4 anni e 4 mesi. All’atto della scarcerazione, l’Ufficio Immigrazione della Questura ha dovuto richiedere il rilascio del lasciapassare dall’Autorità diplomatica tunisina in Genova, nonché 12 nulla osta all’espulsione da altrettante autorità giudiziarie, che è stato necessario acquisire in considerazione degli innumerevoli reati commessi dallo straniero.

Il 29enne è stato inoltre sottoposto a tampone rinofaringeo per il covid-19, risultato negativo, e infine imbarcato sul volo charter diretto a Tunisi, partito da Roma Fiumicino giovedì alle 9.30. Lo straniero è partito con la scorta internazionale a bordo del volo charter predisposto dal Servizio Immigrazione del Ministero, dopo aver ricevuto dal Console Tunisino, che lo attendeva sottobordo, il lasciapassare per l’espatrio. "Il risultato conseguito, per nulla scontato date le difficoltà procedurali e logistiche collegate a questi casi, è molto importante, perchè ha consentito l’allontanamento dal nostro territorio di un pericoloso criminale", è il commento all'esito dell'operazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

Torna su
ForlìToday è in caricamento