Esorcista-guaritore operante a Forlì: caso in tv. Le vittime: "Così scaccia gli spiriti maligni"

E' quanto portato alla luce dal programma “Indagine ai confini del sacro” del giornalista David Murgia, che va in onda su Tv2000

Un sedicente guaritore-esorcista operante a Forlì e in grado di scacciare gli spiriti maligni dalle persone “possedute”: è quanto portato alla luce dal programma “Indagine ai confini del sacro” del giornalista David Murgia, che va in onda su Tv2000, l'emittente nazionale controllata dalla Conferenza Episcopale Italiana. Una puntata del programma di approfondimento di Murgia ha toccato - non per la prima volta - il tema dei purtroppo tanti soggetti, non riconosciuti dalla Chiesa, che operano spesso sotto la facciata di gruppi di preghiera, ma che sforano nel culto della personalità del guru, al quale si attribuiscono poteri “speciali”, come appunto scacciare il demonio dalle persone. “In verità – spiega Murgia nella puntata registrata a Forlì – si entra in un gruppo, si perde la propria libertà e si finisce schiacciati perdendo soldi, affetti e soprattutto la dignità”.

Il programma ha selezionato tre testimonianze in anonimo del guaritore che opera in centro a Forlì. Emergono superstizioni, come il divieto di incrociare le gambe. Ma questa è la meno. I racconti si focalizzano sulle sessioni per scacciare il “male” dalle persone, con pressioni e palpeggiamenti. Racconta una delle presunte vittime: “Nel mio caso mi fece pressione sugli occhi chiusi perché diceva che così mi liberava dagli spiriti. Io provai solo dolore”.

Negli anni alcuni “seguaci” spiegano di aver dato qualcosa come 20-30mila euro in offerte e servizi “a tariffario”. Infatti, per ogni benedizione “personalizzata” e scaccia-demoni l'esorcista avrebbe preso 20 euro. “Diceva di essere un 'prescelto', il fratello di Gesù e che presto il Papa avrebbe proclamato le sue capacità”, spiega un'altra presunta vittima nel programma di Tv2000 girato a Forlì lo scorso mese di febbraio. Ad avvicinare l' “esorcista” non riconosciuto sarebbero persone di ogni tipo, ma tutte in una situazione di fragilità. Il programma di Tv2000 ha ricevuto numerose segnalazioni e molte di queste sarebbero pervenute anche alla Diocesi. “Non ho avuto comprensione dai rappresentanti della Chiesa”, spiega un'altra testimone, puntando il dito sull'assenza di un intervento energico della Chiesa forlivese.

“Indagine ai confini del sacro” è riuscita ad entrare anche nella casa del guaritore con una telecamera nascosta. Quello che è emerso è una specie di santuario mariano, con immagini sacre, votive e statue in ogni angolo dell'abitazione. In quello che apparare un salone per la preghiera oltre a numerose effigi di Padre Pio e della Madonna si trova una statua a grandezza naturale di Giovanni Paolo II. All'interno la domenica mattina si celebrerebbero anche riti simili a messe, mentre i rosari vanno avanti per ore.

IL SERVIZIO SULL'ESORCISTA FORLIVESE DI TV2000

guaritore 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

Torna su
ForlìToday è in caricamento