rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

L'amante dice basta, lei non ci sta: "Dammi 5mila euro o rivelo tutto". Arrestata

Senza lavoro, aveva in qualche modo studiato il modo per fare soldi facili, ricattando l'uomo, un anziano residente nelle colline del forlivese, con il quale aveva avuto una relazione

L'ex amante l'ha ricattato, chiedendo una cospicua somma di denaro, ma lui non ha ceduto alle minacce. Dopo aver denunciato l'episodio, i Carabinieri hanno teso una trappola che ha permesso di mettere le manette ai polsi della donna. Con l'accusa di estorsione in flagrante gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Meldola, al comando del capitano Marco Passarelli, hanno arrestato una moldava di 25 anni, residente con un regolare permesso di soggiorno a Forlì.

Senza lavoro, aveva in qualche modo studiato il modo per fare soldi facili, ricattando l'uomo, un anziano residente nelle colline del forlivese, con il quale aveva avuto una relazione. I due si erano conosciuti circa due anni fa attraverso un amico in comune. Il rapporto amichevole si è trasformato in una relazione extraconiugale. L'uomo ha poi deciso di interrompere la storia, anche per le continue richieste di denaro che la giovane compagna era solito chiedere.

Pochi giorni fa la 25enne ha inviato una mail all'ex amante, coprendolo di insulti per come l'aveva lasciata e ricattandolo: "O mi dai 5mila euro entro lunedì e 10mila euro entro alla fine dell'anno o rivelo tutto a tua moglie". L'uomo si è immediatamente rivolto ai Carabinieri, che hanno teso la trappola alla giovane straniera. Il passaggio di consegne era stato fissato per lunedì pomeriggio alle 16.30 al centro commerciale Puntadiferro. Quando la busta con i soldi è finita nelle mani della moldava, si sono materializzati i Carabinieri.

Dopo una notte trascorsa agli arresti domiciliari, come disposto dal sostituto procuratore Federica Messina, l'imputata è comparsa martedì mattina davanti al giudice per il rito per direttissima. L'avvocato ha chiesto i termini a difesa, facendo slittare il processo al prossimo 27 ottobre. In attesa del ritorno in tribunale, la giovane deve presentarsi quotidianamente al comando dell'Arma di Forlì per l'obbligo di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'amante dice basta, lei non ci sta: "Dammi 5mila euro o rivelo tutto". Arrestata

ForlìToday è in caricamento