rotate-mobile
Cronaca

Caos alla Falber: si lavora e si pagano i dipendenti ma è tecnicamente "fallita"

E' una situazione paradossale quella che si trovano a vivere i circa 75 lavoratori della Falber Fashion, l'azienda tessile guidata da Saverio Moschillo, volto noto dalla moda italiana, che ha al suo attivo numerosi celebri marchi dell'abbigliamento

E' una situazione paradossale quella che si trovano a vivere i circa 75 lavoratori della Falber Fashion, l'azienda tessile guidata da Saverio Moschillo, volto noto dalla moda italiana, che ha al suo attivo numerosi celebri marchi dell'abbigliamento. I lavoratori, infatti, sono tutti regolarmente al lavoro, sono in pari con le retribuzioni e stanno preparando la prossima collezione - come in un'azienda in salute, insomma - ma l'impresa per cui lavorano è tecnicamente fallita dal 22 dicembre scorso.

Il 29 dicembre è stato iscritto all'albo della Camera di Commercio di Avellino il procedimento di fallimento dell'azienda con sede a Forlì in via Gramadora. A renderlo noto sono i sindacati Filtcem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil, con i segretari territoriali Arfelli, Pancisi e Pantoli. Il fallimento deriverebbe da un credito non pagato ad un'altra azienda, di importo non particolarmente elevato, che però viene contestato dalla Falber, così come è contestato il fallimento che ne è seguito. Una situazione di incertezza su cui, però, i sindacati chiedono piena luce anche perché il procedimento di legge risulta esecutivo per le rappresentanze dei lavoratori.

Scrivono i sindacati: “Dopo poco più di tre anni dal precedente provvedimento di fallimento (che allora aveva interessato la Falber Confezioni, e che ancora non si è concluso), i lavoratori che operano nelle aziende “Falber” rivivono l'incubo della possibile perdita del posto di lavoro. Riteniamo indispensabile che, nel totale rispetto delle leggi e delle norme vigenti, nell'ambito della procedura si individuino soluzioni imprenditoriali serie in grado di dare un futuro all'attività e che riescano a garantire piena occupazione ai 75 lavoratori addetti”.

Concludono i sindacati: “A tal fine si è già convenuto sulla costituzione di un tavolo di confronto, con la presenza delle iIstituzioni, che faccia chiarezza in mezzo a tanta confusione e che individui percorsi e strategie per il raggiungimento del risultato auspicato, dando prospettive certe e chiare sul futuro dei lavoratori e delle lavoratrici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos alla Falber: si lavora e si pagano i dipendenti ma è tecnicamente "fallita"

ForlìToday è in caricamento