Alluvione, il caso

"Famiglia alluvionata assediata dagli insetti. Il Comune si attivi per un'efficace disinfestazione dell’area"

Chiesto l'intervento della Regione: "Rischi sanitari a causa del fango e dei detriti non ancora rimossi vicino alla casa. I proprietari, punti da insetti, sono ricorsi ad antibiotici e al pronto soccorso"

"Risolvere i problemi di una famiglia che, a causa del fango e dei detriti non ancora rimossi vicino alla propria abitazione, è vittima di punture provocate dalla massiccia presenza di insetti responsabili di punture infette sul corpo di colore fluorescente, arti gonfi e sintomi di febbre alta, fino a doversi fare prescrivere antibiotici e a finire persino al pronto soccorso”. Lo afferma Giulia Gibertoni, consigliera del Gruppo Misto, in un'interrogazione in cui sottolinea come "nonostante le segnalazioni all’Igiene Pubblica, nulla si sarebbe mosso ancora, né a livello comunale né a livello regionale”.

La famiglia, pertanto, starebbe provvedendo alla disinfestazione a proprie spese. Gibertoni ritiene lecito pensare che "nella zona permanga una situazione grave dal punto di vista sanitario che impatta su tutti i cittadini dell’area e che non si possa pensare di risolvere esclusivamente prescrivendo antibiotici e fasciature ai residenti". La Regione solleciti "al più presto il comune di Forlì affinché dia una risposta in tempi brevi, essendo il sindaco il primo referente della salute di una comunità, e si attivi per un'efficace disinfestazione dell’area” e, se il Comune resterà inerte, intervenga "tempestivamente tramite i servizi sanitari regionali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Famiglia alluvionata assediata dagli insetti. Il Comune si attivi per un'efficace disinfestazione dell’area"
ForlìToday è in caricamento