menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fu pizzicato in auto con la cocaina dai Carabinieri, il pusher finisce ai domiciliari

L’attività d’indagine, condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile scaturisce da un controllo stradale operato una sera del settembre 2019

I militari dei Carabinieri della Compagnia di Meldola hanno eseguito, nei confronti di un cittadino albanese di 24 anni, un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, su richiesta della Procura di Forlì. L'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti commesso sul territorio forlivese dal gennaio 2019 al gennaio 2020. L’attività d’indagine, condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile scaturisce da un controllo stradale operato una sera del settembre 2019 quando il ventiquattrenne fu fermato a bordo della propria auto e notato mentre si disfaceva di due involucri, successivamente accertati essere cocaina.

La perquisizione personale e veicolare immediatamente eseguita consentì il rinvenimento e il sequestro di 950 euro in banconote di piccolo taglio, ritenute provento dell’attività di spaccio. I successivi accertamenti investigativi hanno permesso, quindi, di acclarare che il 24enne nell'arco di tempo che va da gennaio 2019 e gennaio 2020, è riuscito a procurarsi un un profitto illecito di oltre 7mila euro.

Durante le operazioni di esecuzione della misura cautelare, conclusa con il rinvenimento e sequestro di un’ingente somma di denaro sequestrata poiché ritenuta profitto del reato contestato, inoltre, i militari hanno notato allontanarsi dal domicilio dell’arrestato un giovane macedone anche lui 24enne che, prontamente controllato, è stato trovato in possesso di 8 dosi di cocaina. Per questo il giovane è stato segnalato all'autorità amministrativa come assuntore, ma anche per la violazione delle misure anti-covid.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento