rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Pieveacquedotto / Via Punta di Ferro

Pendolari dei furti all'iper: con la borsa schermata superavano l'anti-taccheggio

Nel mirino degli uomini dell'Arma è finita una banda composta da quattro romeni, tutti già noti alle forze dell'ordine e nullafacenti, proveniente dal bolognese

Pendolari dei furti nella rete dei Carabinieri della stazione di Ronco. Nel mirino degli uomini dell'Arma è finita una banda composta da quattro romeni, tutti già noti alle forze dell'ordine e nullafacenti, proveniente dal bolognese: si tratta di due 21enni, di un 47enne e di un 17enne. Quest'ultimo è risultato colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per reati contro il patrimonio (furti nei centri commerciali), motivo per il quale si sono aperte le porte del carcere minorile di Bologna.

FURTI ALL'IPER - Nel mirino dei malviventi è finito l'Unieuro ubicato all'interno del centro commerciale Puntadiferro di Forlì. Già mercoledì avevano fatto visita allo stesso punto vendita, impossessandosi di alcuni articoli informatici. Nella tarda mattinata di giovedì sono stati visti nuovamente all'interno del negozio e a quel punto è stato chiesto l'intervento del 112. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza hanno permesso di appurare che il giorno precedente erano stati proprio loro a mettere a segno il taccheggio, usufruendo di una borsa schermata che permettava loro di eludere la sorveglianza elettronica alle casse. 

Banda di pendolari all'iper con la borsa schermata (foto di Alessandra Salieri)

PERQUISIZIONE - I ladri avevano una base d'appoggio a Bologna: nel corso della perquisizione domiciliare sono stati capi d'abbigliamento tra scarpe e vestiti, tra cui un Armani da oltre 1900 euro, oltre ad altri accessori elettronici oggetto di furto nei centri commerciali del bolognese. Parte della refurtiva è stata già stata riconosciuta e sarà restituita ai legittimi proprietari. I militari, oltre a denunciare i ladri, hanno sequestrato anche l'auto utilizzata per gli spostamenti, una "Volkswagen Polo". Sono in corso ulteriori accertamenti per chiarire se siano stati commessi dai pendolari altri furti in zona.

LOTTA AI FURTI - Il maggiore Gianluigi Di Pilato, comandante dei Carabinieri della Compagnia di Forlì, ha elogiato l'operato svolto dai militari della stazione del Ronco: "E' stata premiata l'attenzione verso i reati contro il patrimonio". L'ufficiale dell'Arma ha inoltre evidenziato la crescente collaborazione dei cittadini: "C'è una collaborazione diretta, che consente di avere riscontri in tempo reale. Anche sul fronte truffe, grazie al ciclo di conferenze pubbliche e all'attenzione degli organi d'informazione sull'argomento, stanno arrivando i primi esiti, con maggior casi di azioni tentate e non consumate. Sta crescendo il numero di pattuglie nelle ore nelle quali si concretizzano maggiormente i furti. In questo modo la percezione di sicurezza dei cittadini cresce. Il comando provinciale su questo fronte sta facendo un grosso investimento, ripartendo le risorse disponibili. Ed i risultati stanno arrivando".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pendolari dei furti all'iper: con la borsa schermata superavano l'anti-taccheggio

ForlìToday è in caricamento