rotate-mobile
Cronaca

Si celebra la giornata Anmil per le Vittime degli incidenti sul lavoro, infortuni aumentati +17%

La Sezione Anmil di Forlì-Cesena celebrerà la Giornata con la deposizione di corone d’alloro alla lapide dedicata ai Caduti sul Lavoro posta nell’atrio del Municipio di Forlì

Domenica 9 ottobre ricorre la 72esima edizione della Giornata Anmil (Associazione fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro - istituzionalizzata su richiesta dell’Associazione con Direttive del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1998 e 2003 - sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio della Rai che ha inteso garantire il pieno sostegno alle manifestazioni organizzate in tutta Italia dalle Sedi Anmil, cui prenderanno parte le massime istituzioni in materia per confrontarsi sui dati relativi al fenomeno infortunistico e su cosa è necessario fare per una maggiore sicurezza sul lavoro. La celebrazione principale quest’anno si terrà a Fiume Veneto.

La Sezione Anmil di Forlì-Cesena celebrerà la Giornata con la deposizione di corone d’alloro alla lapide dedicata ai Caduti sul Lavoro posta nell’atrio del Municipio di Forlì alle ore 8.30 con la partecipazione della Vice Presidente Anmil Anna Maria Nardi, del sindaco di Forlì Gianluca Zattini, del Vicario Inail di Forlì Marina Modesti.

“La Relazione annuale Inail del 2021 - dichiara la vicepresidente Anna Maria Nardi - ha evidenziato che, al netto dei contagi da Covid-19 di origine professionale, gli infortuni denunciati sono aumentati nel 2021 del 20% e i casi mortali di quasi il 10% rispetto al 2020. Poco più di 564mila denunce di infortuni sul lavoro, di cui ben 1.361 mortali. Un quadro drammatico, se si pensa che nei primi 8 mesi del 2022 le denunce di infortunio sul lavoro sono ulteriormente aumentate del 39% rispetto allo stesso periodo del 2021. Sul nostro territorio la situazione non è migliore: in Emilia-Romagna l’aumento degli infortuni denunciati è stato del 17,4% nei primi 8 mesi del 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021 – nella nostra provincia dell’8,1% - e i casi mortali sono passati da 4 a 6”.

“Alle forze politiche che da questa tornata elettorale escono vincitrici, chiediamo di porre al centro delle politiche di governo la tutela delle vittime del lavoro e la salute e l’incolumità dei lavoratori che sono il vero motore di un’economia con una grande voglia di riscatto e che per questo ha visto mettere da parte ogni regola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si celebra la giornata Anmil per le Vittime degli incidenti sul lavoro, infortuni aumentati +17%

ForlìToday è in caricamento