rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Le offre un lavoro invece dell'elemosina: lei lo minaccia e lo deruba

La vittima è un anziano di 87 anni, forlivese, che dopo l’episodio si è recato negli uffici della Questura di Forlì per denunciare il fatto. Ad essere arrestata, con l’accusa di tentata estorsione e furto aggravato, è invece R.B., una 19enne

L’aveva vista chiedere l’elemosina fuori da un supermercato. Si era impietosito a tal punto che, invece che darle qualche spicciolo, le aveva proposto di eseguire saltuari lavori di pulizia all’interno di un appartamento di sua proprietà. Ma mai si sarebbe aspettato che quel gesto di solidarietà gli si sarebbe ritorto contro in un vero e proprio tentativo di estorsione. La vittima è un anziano di 87 anni, forlivese, che dopo l’episodio si è recato negli uffici della Questura di Forlì per denunciare il fatto. Ad essere arrestata, con l’accusa di tentata estorsione e furto aggravato, è invece R.B., una 19enne di origine rumena disoccupata e senza fissa dimora.

I FATTI - Qualche settimana fa l’anziano si trovava all’esterno di un noto supermercato forlivese quando ha visto la ragazza chiedere l’elemosina. Le ha proposto quindi di diventare la donna delle pulizie di un suo appartamento, e la ragazza ha accettato di buon grado, ma approfittando della fiducia che l’uomo le aveva accordato, si era appropriata di una modica somma di denaro, circa 25 euro, che la vittima custodiva nel borsellino. L’uomo, accortosi del furto, ha deciso così di allontanare la giovane.

LE MINACCE - La 19enne, in tutta risposta, ha però iniziato a minacciare l’anziano. “Se non mi paghi, ti denuncio per molestie sessuali” avrebbe detto in sostanza all’87enne, chiedendogli una somma di denaro in cambio del silenzio. La giovane si era tra l’altro finta minorenne, per intimidire maggiormente il povero malcapitato. Ma non avendo nulla da nascondere, e non cadendo nella trappola, l’uomo si è rivolto agli agenti della Polizia di Stato.

LE INDAGINI - Le indagini hanno prima consentito di identificare l’autrice del reato e poi di rintracciarla nel pomeriggio stesso nella stessa zona in cui aveva conosciuto l’anziano, proprio mentre reiterava la richiesta estorsiva all’anziano, casualmente incontrato mentre circolava in bicicletta.

L’ARRESTO - La flagranza del reato ha permesso quindi l’immediato arresto con l’accusa di tentata estorsione e di furto aggravato, per la questione dei 25 euro. Il Giudice per le Indagini Preliminari ha convalidato l’arresto e applicato la misura cautelare del divieto di dimora a Forlì. Il p.m. di turno che ha gestito il caso è Federica Messina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le offre un lavoro invece dell'elemosina: lei lo minaccia e lo deruba

ForlìToday è in caricamento