Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Lieto fine per "Mia": dopo la pressione mediatica, il pitbull viene restituito

La cucciola di pitbull "prelevata" in viale Bologna da due soggetti è stata infine restituita. Si è presentato uno dei due giovani immortalato dalle immagini di videosorveglianza

Intorno alle 20 di giovedì sera "Mia" è tornata a casa. La cucciola di pitbull "prelevata" in viale Bologna da due soggetti è stata infine restituita. Uno dei due giovani immortalato dalle immagini di videosorveglianza mentre il cane veniva caricato su un'auto, nella serata di giovedì, è tornato nel negozio davanti a cui il cane è stato preso e ha chiesto di essere indirizzato al proprietario. In pochi minuti Mia, cucciola di sei mesi, è tornata in mano ai suoi padroni, facendo scoppiare immediatamente una gran festa tra i clienti della palestra della Cava dove di solito il cane scorrazza.

Il giovane, un rumeno, ha giurato di aver preso il cane a fin di bene, sostenendo di averlo visto in pericolo, essendo da solo in viale Bologna. Eppure già nell'immediatezza avrebbe potuto far rientro nel negozio davanti a cui si trovava e chiedere di chi fosse il cane, oppure attivare la procedura relativa ai cani smarriti tramite polizia municipale e canile. Invece "Mia" è stata trattenuta per oltre 48 ore, a quanto sembra negli Appennini sopra Faenza. E' probabile che la pressione mediatica, con gli articoli usciti sulla vicenda e gli appelli circolati su Facebook, assieme a delle immagini di videosorveglianza molto compromettenti, abbiano messo alle strette i soggetti che - ammesso e non concesso che l'abbiano fatto a fin di bene - comunque hanno compiuto un furto. 

Le immagini della videosorveglianza avevano mostrato chiaramente due uomini che prendono la cucciola di pitbull dal collare e nonostante la resistenza opposta dal cane, la caricano su una macchina, una Punto bianca, per scappare via. Il tutto è durato pochi minuti. Le immagini delle telecamere dei negozi, assieme a quelle stradali e ad eventuali testimonianze (nel video stesso si vedono transitare passanti a piedi), la descrizione dell'auto usata per la fuga: tutti elementi che avrebbero potuto portare ad identificarli.

Furto del pitbull

Comunque l'importante è stato poter riabbracciare la cucciola: "Appena ci ha visti Mia ha fatto delle gran feste, ci è corsa incontro, leccandoci dappertutto. Anche i clienti della palestra hanno interrotto gli allenamenti per unirsi a noi in questo momento di felicità. Grazie a tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lieto fine per "Mia": dopo la pressione mediatica, il pitbull viene restituito

ForlìToday è in caricamento