menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venerdì la sfuriata artica, ma poi torna il caldo

La sfuriata artica sarà un fuoco di paglia. Già, perchè dopo la perturbazione di venerdì che darà luogo a temporali sparsi e soprattutto ad un brusco calo delle temperature di almeno dieci gradi

La sfuriata artica sarà un fuoco di paglia. Già, perchè dopo la perturbazione di venerdì che darà luogo a temporali sparsi e soprattutto ad un brusco calo delle temperature di almeno dieci gradi, da lunedì la colonnina di mercurio si riporterà già intorno ai 25°C. Infatti l'anticiclone delle Azzorre tornerà a dominare la scena sull'Italia, riportando condizioni di stabilità atmosferica. La prossima settimana non si esclude un nuovo peggioramento a partire da giovedì.

TEMPORALI E CALO TERMICO – Come annunciato in questi giorni, sta per giungere un fronte freddo direttamente dall'Artico che nella giornata di venerdì si manifesterà con temporali spari, localmente anche di forte intensità sulla fascia costiera. I fenomeni, che tenderanno ad attenuarsi già nel corso del pomeriggio, saranno accompagnati da raffiche di vento dai quadranti nord-orientali. Con il maltempo si assisterà ad un calo delle temperature.

DA LUNEDI TORNA IL CALDO - Da venerdì e per i successivi tre giorni la colonnina di mercurio registrerà valori tipici per il periodo, con le minime oscillanti tra 5 e 8°C e le massime tra 19 e 21°C. Il weekend trascorrerà all'insegna della stabilità, salvo qualche addensamento nuvoloso sulla Romagna. Da lunedì il ritorno dell'anticiclone delle Azzorre farà schizzare nuovamente all'insù i termometri, con punte massime anche di 25°C. Ma chi fine hanno fatto le mezze stagioni?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento