'Mettiamo radici per il futuro', a Forlì-Cesena 14mila piante per quasi 1400 beneficiari

L'Emilia-Romagna celebra la Giornata nazionale dell'albero con iniziative on line, laboratori e nuove piante donate

Un grande bosco che domani saluterà la Giornata nazionale dell’albero con tante iniziative a partire dalla piantumazione dell’albero dell’Emilia-Romagna - un esemplare di Liquidambar (Liquidambar styraciflua) - nel giardino Kenzo Tange, alle ore 10.30, da parte dell’assessore regionale all’Ambiente, Irene Priolo e della vice-sindaco di Bologna, Valentina Orioli (all’evento, che si potrà seguire in diretta Facebook sui canali della Regione, non è prevista la presenza di pubblico in ottemperanza alle norme anti assembramento).

Tante le iniziative, a Mercato Saraceno la scuola dell’infanzia “A. Muratori” di Piavola aderisce alla campagna  “Mettiamo radici per il futuro” donando ai bambini un alberello ritirato presso il vivaio accreditato  della zona. L’iniziativa rientra in un progetto didattico denominato “A come Arte…A come Albero”. 

A Forlimpopoli fino al 28 novembre il Comune chiede ai cittadini di scattare fotografie insieme al proprio albero, nell’ambito delle iniziative “Un albero per ogni nato”. Inoltre, tra il 21 eil 28 novembre, verranno piantati 100 alberi nella zona del vecchio acquedotto Spinadello.

“Sono soddisfatta della risposta campagna da parte dei cittadini e dei Comuni, che hanno aderito con slancio alla proposta di sviluppare iniziative per questa importante giornata e che stanno partecipando numerosi al progetto avviato lo scorso primo ottobre- commenta Priolo-. Questo è un grande esempio di lavoro di squadra che vede enti locali, associazioni, scuole e cittadini impegnati in prima linea per rendere sempre più verde e sostenibile la nostra regione. Ognuno di noi può fare qualcosa ed è parte di questa bella storia”.

Tra le iniziative, tutte nel rispetto delle norme anti-Covid, in programma da Piacenza a Rimini per la giornata nazionale, ci sono piantumazioni nei giardini, nelle scuole, nelle biblioteche abbinate a eventi e incontri in streaming, laboratori e proiezioni on line.

E la Regione guarda già al Natale con una specifica campagna per invitare i cittadini ad aggiungere un albero per ogni pacchetto confezionato e regalato. “A Natale aggiungi un albero ai tuoi regali”, un piccolo gesto per contribuire, e magari superare prima del 2025, al traguardo verde dell’Emilia-Romagna.

Gli alberi già piantati e prenotati provincia per provincia

Per quanto riguarda il report di monitoraggio dell’iniziativa, aggiornato al 13 novembre, si contano circa 152mila piante consegnate – e oltre 30mila già prenotate da Enti locali - e 16.600 beneficiari, di cui 16.147 sono cittadini, 160 le associazioni e 322 enti pubblici.

Si tratta di una distribuzione pari al 36,4% delle piante messe a disposizione dal bando per il 2020, corrispondente a un investimento regionale di circa 400mila euro.

Questo il dettaglio della distribuzione sul territorio: circa 15mila alberi sono andati a oltre 1.500 beneficiari della provincia di Bologna, 5.400 a 800 destinatari sul territorio di Ferrara, più di 17mila piante a 2200 utenti di Modena e provincia. E ancora 48mila alberi sono stati piantati da 5.000 tra enti, cittadini e associazioni in provincia di Parma, in quella di Piacenza circa 7500 specie per circa 850 beneficiari, a Ravenna 4.100 per più di 500 destinatari, 36.135 piante a 4mila beneficiari della provincia di Reggio Emilia, a Rimini gli alberi piantati sono più di 3.800 per 304 destinatari e quasi 14mila sono le piante ritirate da 1.387 beneficiari nella provincia di Forlì-Cesena.

Nel rispetto delle norme in merito alle limitazioni degli spostamenti previsti dal nuovo Dpcm per il contrasto al Covid-19, al momento le piante possono essere ritirate solo nei vivai del proprio comune di residenza o in quelli dei Comuni attigui. Le informazioni sullacampagna, al sitohttps://radiciperilfuturoer.it  .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento