rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca

Sedicenne con un tirapugni penetra in una scuola e minaccia uno studente

Scuole ancora una volta al centro di aggressioni e disagio giovanile, tanto che si è reso necessario anche l'intervento di una pattuglia dei carabinieri

Scuole ancora una volta al centro di aggressioni e disagio giovanile, tanto che all'Istituto Professionale Ruffilli si è reso necessario anche l'intervento di una pattuglia dei carabinieri. E' quanto capitato martedì mattina nella scuola superiore che ha sede in via Romanello. 

Un giovane di 16 anni, di origine straniera, non appartenente all'istituto, è riuscito a intrufolarsi all'interno, durante il normale orario scolastico. Una volta dentro ha cercato e fronteggiato un conoscente, suo coetaneo studente del Ruffilli, minacciandolo con un tirapugni, che è stato indossato in quel momento proprio per rafforzare la minaccia.

Nel corso del diverbio e delle minacce, tuttavia, l'arma contundente (di cui è vietato il porto), non è stata utilizzata, per cui non ci sono state lesioni. Non sono emersi con chiarezza i motivi che hanno scatenato il “raid punitivo”. Sul posto sono giunti i carabinieri, con prima una pattuglia e poi altre due, che hanno identificato l'intruso e - verbalizzato l'accaduto ai fini di eventuali denunce – lo hanno restituito alla custodia della madre.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedicenne con un tirapugni penetra in una scuola e minaccia uno studente

ForlìToday è in caricamento