menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Missione spagnola per l'artista meldolese Luca Freschi: le sue opere esposte a Madrid

Doppio progetto espositivo per l’artista di Meldola Luca Freschi, presente all’Art Week di Madrid, dove una selezione delle sue ultime opere sarà esposta dalla CRAG Gallery presso JUSTMAD Art-Fire 2020, aperta al pubblico dal 27 febbraio al 1 marzo

Doppio progetto espositivo per l’artista di Meldola Luca Freschi, presente all’Art Week di Madrid, dove una selezione delle sue ultime opere sarà esposta dalla CRAG Gallery presso JUSTMAD Art-Fire 2020, aperta al pubblico dal 27 febbraio al 1 marzo. Sempre nello stesso fine settimana in occasione della 39ma Fiera Internazionale d'Arte Contemporanea ARCO Madrid verrà  presentato ”Lacrimae Rerum”, primo libro monografico sul lavoro di Freschi (Danilo Montanari Editore - Ravenna).  Il volume sarà disponibile nello stand della casa editrice in una edizione speciale.

Info: https://www.cragallery.com/news/

Luca Freschi

Luca Freschi, nato a Forlimpopoli (FC) nel 1982, si è laureato in Pittura all'Accademia di Belle Arti di Bologna. Da allora, ha intrapreso una ricerca basata sull'alterità della figura umana, sulla memoria personale e collettiva, tramite l'utilizzo della tecnica del calco. Ha partecipato a varie esposizioni collettive e personali in Italia e in Europa, come 51° edizione del Premio Campigna (Galleria d'Arte Contemporanea Vero Stoppioni, S. Sofia, Forlì Cesena, 2009), Open 12. Esposizione Internazionale di Sculture ed Installazioni (Isola di S. Servolo, Venezia, 2009), Premio Opera (Biblioteca Oriani, Ravenna, 2011). Fra le recenti mostre personali si ricordano: Simplify and Disobey (Galleria Stefano Forni, Bologna, 2013), Lacrimae Rerum (Galleria dell'Immagine, Rimini, 2014), Volatili apparenze (Museo Nazionale Etrusco, Marzabotto, Bologna, 2014), La pratica dell'imperfetto (NiArt Gallery, Ravenna, 2015), Out of Memory (Art & Space Gallery presso Mandarin Oriental Hotel, Monaco di Baviera, 2017), Rust Never Sleeps (Zeit Gallery, Pietrasanta, Lucca, 2018), Nec spe nec metu (Palazzo del Monte di Pietà, Forlì, Forlì Cesena, 2019). Fra le collettive: Martyrium, (M.E.A.M, Barcellona, 2014; Biennal Internacional d'Art, Pobla de Segur, Lleida, 2014), Arte dal Vero (Centro Gianni Isola, Imola, Bologna, 2015), La scultura è una cosa seria (Galleria Bonioni Arte, Reggio Emilia, 2016), Dialoghi paralleli (Galleria Lara & Rino Costa, Valenza, Alessandria, 2016), Fragilis Mortalitas (Casa Serra, Cesena, Forlì Cesena, 2017-18), Italy Korea, Art & Culture - Acknowledging the Differences (Museo Nazionale, Ravenna, 2018), Nella mente di chi guarda (Chiesa di San Giovanni Battista, Modena, 2019). Nel 2015 è finalista al 59° Premio Internazionale della Ceramica di Faenza. Nel 2017 viene invitato in Corea per la Gyeonggi International Ceramic Biennale. Nel 2019 partecipa al Premio Lissone Design presso il MAC - Museo d'Arte Contemporanea di Lissone (MB) e il suo progetto Cariatidi viene ospitato alla 6° Biennale del Mosaico Contemporaneo presso il Museo Nazionale di Ravenna. Alcune delle sue opere sono state vincitrici di premi nazionali e acquisite in collezioni pubbliche italiane e spagnole. Nel 2019 è uscita la monografia Lacrimae Rerum (Danilo Montanari Editore, Ravenna) con un testo di Alberto Zanchetta e ricco apparato iconografico. Attualmente collabora con importanti gallerie italiane e europee. Vive e lavora a Meldola (FC).  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento