rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Nuova telefonia 5G, convegno degli ambientalisti: "Potenziali rischi per salute e privacy"

Il Tavolo delle Associazioni Ambientaliste di Forlì organizza per martedì prossimo un convegno sul tema della telefonia mobile di 5° generazione

Il Tavolo delle Associazioni Ambientaliste di Forlì organizza per martedì prossimo un convegno sul tema della telefonia mobile di 5° generazione (il cosiddetto '5G'). Su questo tema si formato un comitato romagnolo di contrari e anche il Taaf teme per potenziali danni per la salute pubblica. Tra gli interventi anche quello di Marzia Minozzi, Responsabile regolamentazione e normativa di Asstel. Il convegno si tiene in salone comunale alle 20,30, presenti anche Andrea Vornoli, ricercatore dell'Istituto Ramazzini, l'oncologo Ruggero Ridolfi e il docente di fisica Fausto Bersani.
Spiega una nota degli ambientalisti: “Con questo convegno il TAAF intende cominciare una riflessione collettiva su un tema  di stretta attualità  e di importanza strategica per la vita di tutti noi, con aspetti potenzialmente problematici  per la nostra salute e per l’ambiente da un lato  e di violazione della privacy dall’altro”.

“Vari studi  scientifici infatti sembrano dimostrare che le onde dei sistemi di telefonia mobile sono dannose per gli esseri viventi. Si tratta di lavori sviluppati da scienziati, ricercatori e operatori di diversi settori (epidemiologi, medici, biologi). Anche l’ Organizzazione mondiale per la Sanità e l’ Istituto Superiore di Sanità italiano non nascondono la preoccupazione per un disinvolto utilizzo dei campi elettromagnetici  della telefonia mobile”, spiega una nota. 

“Sembra perciò  necessario che la istituzioni debbano regolamentare attentamente questo settore tecnologico  ed anche che ciascuno individualmente diventi consapevole  dei problemi  che le nuove tecnologie possono  procurare non solo   alla  salute ma anche alla  propria riservatezza . Poiché i Sindaci sono i primi responsabili della salute pubblica , sono stati invitati tutti i  sindaci della provincia di Forlì-Cesena, ed anche i consiglieri regionali ed i parlamentari locali che, nel loro ruolo di legislatori, sono chiamati  a contemperare secondo razionalità gli aspetti ambientali, sociosanitari ed economico e imprenditoriali nelle norme che andranno ad elaborare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova telefonia 5G, convegno degli ambientalisti: "Potenziali rischi per salute e privacy"

ForlìToday è in caricamento