Sabato, 20 Luglio 2024
Arte / Castrocaro Terme e Terra del Sole

Premio d’Arte Caterina Sforza, ecco le vincitrici della quarta edizione: cerimonia a Palazzo Pretorio

I tre artisti vincitori insieme ai menzionati esporranno al Padiglione delle Feste a Castrocaro Terme dal 26 maggio al 7 giugno

Palazzo Pretorio, alla presenza dell'assessora di Catia Conficoni,  di Luigi Pieraccini e Andrea Bandini, rispettivamente presidente e vice presidente della Proloco di Terra del Sole, ha ospitato le premiazioni degli artisti vincitori e i conferimenti dei riconoscimenti a coloro che si sono distinti per un punteggio alto e per il consenso della critica; tutto questo preceduto e allietato dalla presentazione del libro del Dottor  Pierluigi Moressa, “Caterina Sforza, Potere e bellezza nel Rinascimento”.

Le curatrici della Mostra Concorso, Marilena Spataro, ideatrice e anima dell’evento, insieme a Francesca Caldari che collabora nella curatela e organizzazione dalla scorsa edizione, in base allo scrutinio dei voti, hanno proclamato quali vincitrici del IV Premio d’Arte Caterina Sforza Orianna Astolfi di Rovigo nella categoria pittura e Elena Modelli di Imola nella categoria scultura.

"Paesaggista per natura, le sue opere disvelano felici intuizioni cromatiche spinte da una produzione quasi incessante - si legge nelle motivazioni che hanno proclamato vincitrice Astolfi -. I suoi paesaggi si svolgono spesso fra folte macchie di colore sormontate da rotture di luce e di chiarore che generano un tenue contrasto di fascino e piacevolezza. Toni neutri si alternano a colori brillanti che catturano luce e atmosfera preferendo cogliere il "senso" di un'immagine piuttosto che mettere in relazione troppi dettagli. Texture, sgrafitto (graffio attraverso la vernice bagnata e burrosa) e grandi segni gestuali sono caratteristici del suo lavoro, contrapponendo spessi segni di spatola e pennellate con sottili velature trasparenti".

"Scultrice e ceramista, con una lunga storia di educatrice d’infanzia - viene evidenziato di Modelli -. Un ruolo, quello di insegnante elementare, svolto con lo stesso entusiasmo che poi la vedrà impegnata come artista, e che le ha consentito di esplorare gli aspetti più genuini dell’animo umano che caratterizzano l’infanzia. E’ da lì che bisogna partire se di desidera cogliere fino in fondo la poetica della Modelli. Il suo universo artistico, è in continuo fermento, in un serrato susseguirsi di creature che reclamano prepotentemente un loro palcoscenico. Nascono così varipinte e scintillanti cavallette, coccodrilli, scimmie ed elefanti; un ironico e simpatico bestiario di creature dotate di una enorme espressività. 

Per Il Premio Cosimo I dei Medici è stato premiato Francesco Ponzetti di Roma. "Fin da bambino ha mostrato una passione per il bello, ereditata dai genitori insieme alla loro manualità - si legge nelle motivazioni -. Nel 2012 ha introdotto nelle sue opere la sabbia, elemento oggi essenziale, che dona a loro un aspetto materico e una sensazione come di tessuto vellutato. Nelle sue opere raffigura principalmente luoghi e personaggi di fantasia, come proiezione di un viaggio nella conoscenza di se stessi, dove ognuno può riconoscersi". Tra i premiati anche molti artisti che si sono distinti per un punteggio molto alto, con poco scarto con quello dei tre vincitori, quali: Daniela De Carlo, Svitlana Itsenko, Barbara Cotignoli, Amalia Volanti, Luciano Cantoni, Paolo Graziani, Margherita Torricelli, Laila Scorcelletti. Per la sezione premi speciali, due menzioni per la sezione fotografia sono andate a Laura Calvelli e Marina Carlini. Un premio speciale alla carriera se lo è aggiudicato Luciana Ceci per il suo grande impegno artistico in moltissimi ambiti espressivi delle arti figurative oltre che per essersi distinta nelle edizioni del Premio Caterina Sforza per il plauso della critica. I tre artisti vincitori insime ai menzionati esporranno al Padiglione delle Feste a Castrocaro Terme dal 26 maggio al 7 giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio d’Arte Caterina Sforza, ecco le vincitrici della quarta edizione: cerimonia a Palazzo Pretorio
ForlìToday è in caricamento