menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo giorno di scuola, forze di polizia in campo tra viabilità, distanziamenti e mascherine

Al via la scuola. Ad affiancare il personale in divisa ci saranno anche i cosiddetti "nonni vigile"

Con il primo giorno di scuola sono diverse le tipologie di azioni che saranno messe in campo dalle forze dell'ordine: sicurezza stradale e verifiche del rispetto delle nuove norme a contrasto del Covid tra le priorità. Divise in campo anche sulla necessità di agevolare il passaggio del trasporto pubblico locale e rendere più fluida la circolazione nelle ore di entrata e uscita delle scuole, soprattutto nei punti più critici. "La Polizia Locale, come ogni anno, pone grande attenzione durante tutta la stagione scolastica per quanto riguarda gli aspetti di sicurezza stradale, in particolare modo in questa ripartenza dove occorre considerare anche la difficoltà aggiunta del covid - esordisce il vicecomandante Andrea Gualtieri  -. Con gli agenti presidieremo durante tutto l'anno numerosi plessi scolastici fino ad un massimo di 18 servizi giornalieri".

Ad affiancare il personale in divisa ci saranno anche i cosiddetti "nonni vigile": "Opereranno in sei plessi negli orari di maggiore necessità, come in occasione dell'ingresso e l'uscita degli studenti. Al momento sono otto". La Polizia Locale collaborerà con le altre forze di polizia secondo le disposizioni impartite dalla Questura: "I controlli saranno svolti nelle aree dove c'è il maggior rischio di assembramenti in concomitanza con gli orari d'ingresso ed uscita. Allo stesso tempo vigileremo sull'utilizzo della mascherina qualora non vengano rispettati gli opportuni distanziamenti".

Le aree dove i controlli saranno intensificati sono le fermate dei bus nei pressi della stazione ferroviaria (ove i mezzi di trasporto pubblico partono per i territori più decentrati come anche il ravennate e il cesenate), viale della Libertà, lato piazzale della Vittoria dove c'è una maggiore concentrazione di studenti, e il Centro Studi di viale Risorgimento e via Aldo Moro. "Ci saranno due attività- ribadisce Gualtieri -. Una sistematica finalizzata alla sicurezza dei bimbi e al coordinamento del traffico, l'altra, con la regia della Questura e in supporto alle altre forze di polizia, con l'obiettivo di evitare gli assembramenti. Importante, e lo ribadisco, è l'uso della mascherina quando non ci sono le condizioni per evitare le opportune distanze di sicurezza".


Quella di lunedì sarà una giornata di test in vista dei prossimi mesi: "Le criticità che saranno rilevate verranno sottoposte all'esame dell'amministrazione comunale per eventuali determinazioni e soluzioni migliorative. Nei primi giorni i "nonni vigile" avranno accanto gli agenti di Polizia Locale come affiancamento".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento