Da Bologna a Forlì per prostituirsi in pieno giorno: nomadi nei guai

Si tratta di due nomadi, provenienti da campi rom di Bologna, già in passato attenzionate dalla Polizia

FOTO DI REPERTORIO

Nonostante il foglio di via firmato dal Questore, continuano a venire a Forlì per prostituirsi. Due "lucciole" romene, rispettivamente di 19 e 20 anni, sono state denunciate a piede libero dagli agenti della Volante della Questura di Corso Garibaldi nel corso di un servizio straordinario del controllo del territorio. Si tratta di due nomadi, provenienti da campi rom di Bologna, già in passato attenzionate dalla Polizia. Si prostituiscono in pieno giorno nei pressi del centro commerciale "I Portici" di via Colombo e della stazione ferroviaria. Un fenomeno più volte già segnalato dai residenti. Nel caso specifico le due ragazze sono state identificate sia nella mattinata di mercoledì che in quella di giovedì. Per entrambe, in appena 24 ore, una doppia denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I suoi nudi artistici fanno il giro del mondo, ma lei ha scelto Forlì: "La Romagna mi ha adottata"

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • Rapinatore armato dal dentista: arraffa l'anestetico, chiede scusa e lascia pure il "pagamento"

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Le rubano una bici elettrica, coppia finisce nel mirino della Polizia

  • Non si vedeva da alcuni giorni, trovata senza vita in casa: addio alla storica bidella

Torna su
ForlìToday è in caricamento