rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Minorenne si presenta in Questura: "Picchiata perchè chattavo"

La Polizia prosegue nelle indagini: secondo quanto appurato, la ragazza non era mai stata picchiata in passato

Sarebbe stata picchiata con calci e forse anche con un bastone per aver chattato con un straniero residente all'estero. E' la versione dei fatti che una 17enne nata a Forlì, con genitori tunisini che hanno acquisito la cittadinanza italiana, ha fornito alla Polizia. La ragazza si è presentata nella prima serata di mercoledì in Questura, spiegando al personale delle Volanti di esser stata malmenata dal padre. 

La versione della giovane

La giovane ha riferito che la mattinata stessa era stata sorpresa dalla madre mentre chattava con un individuo straniero, venendo rimproverata perchè contraria a questo tipo di relazioni. Il padre è venuto a conoscenza dei fatti quando è rincasato. A quel punto, stando alla versione fornita dalla figlia, durante la discussione avrebbe alzato le mani, colpendo a quanto pare anche con un bastone. La minorenne, dopo aver raccontato la sua verità, è stata accompagnata in ambulanza al pronto soccorso, dove è stata refertata con dieci giorni di prognosi.

Le indagini

Del caso sono stati informati i servizi sociali, che hanno affidato la giovane in una comunità a Forlì. Sono in corso le verifiche del caso per un eventuale allontanamento della 17enne dalla casa famiglia. La Polizia prosegue nelle indagini: secondo quanto appurato, la ragazza non era mai stata picchiata in passato. Al momento non vi sono denunce: gli accertamenti chiariranno eventuali provvedimenti nei confronti dei genitori per “abuso di mezzi di correzione o di disciplina”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minorenne si presenta in Questura: "Picchiata perchè chattavo"

ForlìToday è in caricamento