Rapinano 40mila euro in banca, ma non sfuggono all'accerchiamento della polizia: tre arresti

La polizia ha bloccato, nell'efficace azione di accerchiamento dopo la rapina, i presunti responsabili della razzia che si è verificata venerdì

Foto A.Salieri

La polizia ha bloccato, nell’efficace azione di accerchiamento dopo la rapina, i presunti responsabili della razzia che si è verificata venerdì pomeriggio in una filiale bancaria a Forlimpopoli.  Erano da poco passate le 15.30 quando due individui, armati di cutter, hanno fatto irruzione alla Cassa di Risparmio di Ravenna, in via Duca D'Aosta. Il tutto è durato una manciata di minuti, i rapinatori hanno riempito un grosso sacco dell’immondizia col contante presente in banca, circa 30-40mila euro.

Ma la fuga dei malviventi è durata poco. In zona Ronco, a Forlì, la Squadra Mobile, con l’ausilio di pattuglie di altri uffici della polizia, tra cui anche il Commissariato di Imola, hanno bloccato un’auto con 3 persone a bordo, italiane, e soprattutto un bel malloppo di contanti di diverse decine di migliaia di euro. Secondo quanti ricostruito dai poliziotti, i malviventi hanno colpito con un’auto rubata, poi ritrovata abbandonata. Quindi si sono allontanati in direzione Forlì con un’auto “pulita”. Ma questa volta ai banditi è andata male, e sono finiti in manette.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento