menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Recupero della Rocca delle Caminate, il punto della situazione

Con una delibera che sarà presentata questo pomeriggio in Consiglio Provinciale per l’approvazione, si chiude il complesso iter amministrativo che ha condotto al recupero della storica Rocca delle Caminate, mentre i lavori per il restauro sono già partiti da alcuni mesi

Con una delibera che sarà presentata questo pomeriggio in Consiglio Provinciale per l’approvazione, si chiude il complesso iter amministrativo che ha condotto al recupero della storica Rocca delle Caminate, mentre i lavori per il restauro sono già partiti da alcuni mesi. Nella delibera si approva la convenzione tra Provincia di Forlì-Cesena e la Regione Emilia-Romagna, che sarà stipulata per consentire l’erogazione del finanziamento da parte della Regione, che opera in qualità di autorità di gestione dei fondi europei distribuiti tramite il Piano Operativo – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale  (Por-Fesr 2007-2013). Con tale convenzione, la Provincia di Forlì-Cesena – come soggetto beneficiario di fondi europei previsti dall’asse 1 “Ricerca industriale e trasferimento tecnologico” – si impegna a realizzare le opere e a destinarle al progetto del Tecnopolo di Forlì-Cesena. L’importo complessivo dei lavori ammonta a 4.715.000 euro, di cui il 70% finanziato dal contributo regionale (3.300.000 euro). La Provincia di Forlì-Cesena, invece, partecipa con 1.415.000 euro, già previsti nel bilancio dell’ente. La convenzione viene dopo l’accordo, che è già stato sottoscritto all’inizio del 2013, con l’Università di Bologna, che ha definito il futuro uso degli ambienti restaurati per le finalità di ricerca applicata.
 
Intanto, proprio grazie al cosiddetto “piede locale” (la compartecipazione di un ente del territorio al progetto finanziato con fondi europei) si sono potute anticipare le procedure per l’appalto, che sono state svolte positivamente fino all’affidamento dell’opera alla ditta aggiudicataria (Conscoop) e alla consegna dei lavori (ottobre 2012). Attualmente il cantiere è già stato allestito e sono in corso  interventi sulla struttura degli edifici. Nel progetto di recupero è presente anche il restauro degli ambienti, alcuni dei quali affrescati, e il loro recupero funzionale. La data di completamento delle opere è previsto con termine nell’ottobre 2014.
 
Fa il punto della situazione, il Presidente della Provincia di Forlì-Cesena Massimo Bulbi: “Con i lavori già avviati e con queste ultime procedure per attivare il finanziamento della Regione, cogliamo uno dei principali obiettivi di legislatura, vale a dire il recupero di Rocca delle Caminate. Indipendentemente da quale sarà il destino delle Province, questo prezioso edificio di proprietà della Provincia di Forlì-Cesena sarà restaurato e destinato ad un uso preciso: ricerca e innovazione scientifica in stretta connessione con il Laboratorio di Fluidodinamica dell’Alma Mater. Contemporaneamente la Rocca sarà accessibile alla cittadinanza, dal momento che prevediamo che sia aperta alle scuole e alla visita dei cittadini. Fondamentale, inoltre, è la scelta di aver portato non solo nei due capoluoghi, ma anche nei Comuni più piccoli, la ricerca di alto livello prevista nel progetto regionale dei Tecnopoli, una scelta che potrà fare da volano per lo sviluppo del territorio della collina-montagna”.

 
Il vice-presidente della Provincia di Forlì-Cesena, con delega alle Politiche di sviluppo, Guglielmo Russo dettaglia il progetto: “Con quest’operazione utilizziamo un edificio che appartiene al passato, con la sua storia ‘pesante’ (fu residenza estiva di Benito Mussolini e teatro di concitati eventi della fine del fascismo), e lo consegniamo al futuro. La Rocca diventerà sede di laboratori di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico, di servizi al Tecnopolo e di spazi per la divulgazione scientifica. Vedo quest’operazione come una metodologia di sviluppo che dovrebbe assurgere a esempio nazionale: valorizzare opere del passato, di cui è ricchissima l’Italia, e trasformarle in opportunità per il futuro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento