rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

A 'Salotto blu' Leandro Ventura descrive il patrimonio culturale immateriale: "Un tesoro inestimabile"

Lo storico dell'arte: "Dal Palio di Siena alla marineria di Cesenatico. Un patrimonio inestimabile, la cui conservazione e valorizzazione è compito di un grande Paese come il nostro, ricchissimo non solo di giacimenti ma anche di cultura popolare"

Il patrimonio culturale immateriale protagonista all'interno della trasmissione "Salotto blu". A parlarne è Leandro Ventura, direttore presso il Ministero dei Beni culturali dell'unità che si occupa della conservazione e valorizzazione dei beni immateriali. Storico dell'arte, ha recentemente tenuto a Forlì una seguitissima conferenza nell'ambito del ciclo "Un'opera la mese", organizzato dal Comune. 

Intervistato da Mario Russomanno per la trasmissione televisiva che va in onda mercoledì sera alle 23 sul canale 99 del digitale terrestre, visibile nella intera Emilia Romagna, Ventura ha spiegato cosa si intenda per patrimonio immateriale: "Le tradizioni, le manifestazioni, le espressioni, della cultura popolare, dalla trasmissione dei dialetti al Palio di Siena, dalle feste musicali nel Salento alla marineria di Cesenatico - ha chiarito Ventura - Un patrimonio inestimabile, la cui conservazione e valorizzazione è compito di un grande Paese come il nostro, ricchissimo non solo di giacimenti ma anche di cultura popolare". Nel corso della trasmissione Ventura ha descritto diverse delle iniziative di cui si sta occupando nel territorio emiliano-romagnolo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 'Salotto blu' Leandro Ventura descrive il patrimonio culturale immateriale: "Un tesoro inestimabile"

ForlìToday è in caricamento