Cronaca

Sotto la spinta del raduno "Sei di Forlì se..." sfiora le cinquemila adesioni

La pagina dell'amarcord forlivese, in un mix di italiano e dialetto, è ancora di più un punto di ritrovo e di discussione, e già si sta pensando a replicare in un incontro nella primavera, quando le temperature saranno meno rigide

Sotto la spinta dell’incontro di piazza Saffi, domenica mattina sotto la statua di Aurelio, aumentano ancora di più i “seguaci” della pagina Facebook “Sei di Forlì se…”, che schizza ad oltre 4.800 adesioni. La pagina dell’amarcord forlivese, in un mix di italiano e dialetto, è ancora di più un punto di ritrovo e di discussione, e già si sta pensando a replicare in un incontro nella primavera, quando le temperature saranno meno rigide. Nel raduno di domenica erano presenti circi 300 persone, in base alla stima degli stessi organizzatori.

Nel post-evento arrivano i ringraziamenti di Tiziano Gallo “Daidegas”, che sta gestendo la pagina facebook: “Solo per dirci grazie. Per me è stata una bellissima giornata. Ho conosciuto tante persone è incontrato tante altre che non vedevo da molto tempo. Non sono mai stato bravo con le parole ma vi voglio veramente ringraziare. Eravate BELLISSIMI visti dall'alto della panchina”.

Anche il forlivesissimo comico Andrea Vasumi posta una sua perla “Sei di Forlì se....almeno una volta hai sentito chiamare i suoi abitanti Forlinesi o Forlivensi”. E non è mancata una piccola nota polemica su un cartello che è balzato all’occhio a molti se non altro per essere fuori contesto, e sempre presente anche nelle foto più “ufficiali”: “Siamo nella me.da”. Così un post: “Igiorni scorsi si era parlato a riguardo dell' incontro di ieri , perché non ci fossero persone che venivano solo per far casino , o nella peggiore delle ipotesi dare una piega politica o di protesta ad una giornata stupenda nonostante il mal tempo , ho visto oltre 300 raggi di sole . Una tiratina d' orecchie , e vengo al punto , a quel signore , più adulto di me e quindi con più cose da insegnare , che si è presentato con quel cartello con scritto SIAMO NELLA ME.DA , UNICO NEO IN FOTO BELLISSIME . Ora mi rivolgo a lui : STATTI A CASA LA PROSSIMA VOLTA !!!!!!!!”. Tuttavia i commenti di risposta lo assolvono: in piazza domenica c’era posto per tutti, anche per i cartelli più bislacchi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto la spinta del raduno "Sei di Forlì se..." sfiora le cinquemila adesioni

ForlìToday è in caricamento