Si attaccavano all'idrante per pulire i cassoni dei mezzi: scatta la sanzione della Polizia Locale

Si connettevano agli idranti di emergenza per pulire i cassoni dei piccoli autocarri, sversando fanghi e liquami in strada e sul marciapiede

Si connettevano agli idranti di emergenza per pulire i cassoni dei piccoli autocarri, sversando fanghi e liquami in strada e sul marciapiede. Un'area di via Borelli, nella zona industriale di Coriano, era diventata una sorta di piazzola di lavaggio per i veicoli della nettezza urbana, una sequenza di numerosi  mezzi che venivano puliti attaccando una manichetta all'idrante stradale, un attacco all'acquedotto pubblico pensato in primis per le situazioni di emergenza, come riserva d'acqua in caso d'incendio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tale comportamento è stato sanzionato dalla Polizia Locale, che ha effettuato un controllo dopo numerose segnalazioni su quanto stava accadendo. Gli agenti hanno constatato che l'attacco all'acquedotto non era abusivo. Infatti, oltre ai casi di emergenza, sono concessi dei prelievi autorizzati, come in questo caso, dal gestore della rete dell'acquedotto, ma sempre per avere una riserva d'acqua e non per effettuare lavaggi ai mezzi. Il controllo ha riguardato una ditta di spazzatrici che lavora in appalto per il servizio di pulizia stradale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Travolto all'uscita della scuola: bimbo trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento