Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Si attaccavano all'idrante per pulire i cassoni dei mezzi: scatta la sanzione della Polizia Locale

Si connettevano agli idranti di emergenza per pulire i cassoni dei piccoli autocarri, sversando fanghi e liquami in strada e sul marciapiede

Si connettevano agli idranti di emergenza per pulire i cassoni dei piccoli autocarri, sversando fanghi e liquami in strada e sul marciapiede. Un'area di via Borelli, nella zona industriale di Coriano, era diventata una sorta di piazzola di lavaggio per i veicoli della nettezza urbana, una sequenza di numerosi  mezzi che venivano puliti attaccando una manichetta all'idrante stradale, un attacco all'acquedotto pubblico pensato in primis per le situazioni di emergenza, come riserva d'acqua in caso d'incendio. 

Tale comportamento è stato sanzionato dalla Polizia Locale, che ha effettuato un controllo dopo numerose segnalazioni su quanto stava accadendo. Gli agenti hanno constatato che l'attacco all'acquedotto non era abusivo. Infatti, oltre ai casi di emergenza, sono concessi dei prelievi autorizzati, come in questo caso, dal gestore della rete dell'acquedotto, ma sempre per avere una riserva d'acqua e non per effettuare lavaggi ai mezzi. Il controllo ha riguardato una ditta di spazzatrici che lavora in appalto per il servizio di pulizia stradale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si attaccavano all'idrante per pulire i cassoni dei mezzi: scatta la sanzione della Polizia Locale

ForlìToday è in caricamento