rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Caro bollette

Stadio Morgagni, la bolletta si fa sempre più salata. E costa al Comune 125mila euro

L'amministrazione comunale ha infatti dovuto cambiare l’importo della quota dell’energia elettrica da rimborsare alle società che gestiscono l'impianto di viale Roma

Il caro bollette colpisce pesantemente anche il mondo dello sport. Si possono citare numerosi esempi, ma tra questi c'è quello che riguarda la gestione dello stadio "Tullo Morgagni" di Forlì. L'amministrazione comunale ha infatti dovuto cambiare l?importo della quota dell?energia elettrica da rimborsare alle società che gestiscono l'impianto di viale Roma, vale a dire Forlì Calcio, Pool Forlì Junior e Asd Green Events. Con la determina numero 446 del 23 febbraio scorso, il Comune aveva stabilito di impegnare la somma di 18mila quale rimborso da riconoscere al Forlì per le spese di utenza di energia elettrica, relative alla quota di competenza del Comune per il 2022. Ma il caro energia ha rivoluzionato l'importo da rimborsare, da 18mila a ben 125mila euro. 

L?impianto sportivo è gestito fino al 30 aprile 2030 sarà gestito Forlì Calcio, Pool Forlì Junior e Asd Green Events. E i gestori si fanno carico di ogni onere di gestione dell?impianto sportivo con presa in carico di tutte le utenze, fermo restando il recupero pro-quota dei consumi relativi all?utenza elettrica di competenza del Comune (illuminazione vialetti comuni e campo principale) pari al 40%. A seguito di verifiche effettuate sulla fornitura di energia elettrica dello stadio Morgagni, è stato stabilito che la percentuale di competenza del Comune di Forlì è pari al 70% (come stabilito dalla determina numero 2.801 del 4 ottobre del 2021). Ecco spiegato la modifica dell'importo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio Morgagni, la bolletta si fa sempre più salata. E costa al Comune 125mila euro

ForlìToday è in caricamento