menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovati con la droga pronta per essere spacciata, due ragazzi arrestati dai Carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Forlì, hanno arrestato due persone residenti a Forlì, un 23enne marocchino ed un 20enne forlivese entrambe incensurati, per “detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti”.

Nella tarda serata di venerdì, si è conclusa un’altra operazione di servizio rientrate nel dispositivo “Natale Sicuro”, disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Forlì-Cesena, che ha visto impiegati per tutta la settimana ben 40 militari di questa Compagnia, coordinati dal Maggiore Raffaele Conforti. Durante l’operazione sono stati controllati complessivamente 150 veicoli e ben 345 persone, delle quali 2 arrestate e 3 denunciate a piede libero.

In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Forlì, hanno arrestato due persone residenti a Forlì, un 23enne marocchino ed un 20enne forlivese entrambe incensurati, per “detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari, nel corso dei servizi di controllo del territorio dislocati nel centro storico di Forlì finalizzati al contrasto di reati in genere, hanno notato che un cittadino marocchino che cedeva ad un altro soggetto un involucro, ricevendo in cambio del denaro. Notato il movimento sospetto, i militari sono intervenuti, accertando così che l’involucro poco prima ceduto conteneva circa 45 grammi di hashish. Nel corso delle successive perquisizioni domiciliari è stata trovata rinvenuta, all’interno dell’abitazione del marocchino che poco prima aveva ceduto la droga, abilmente occultata all’interno di una valigetta, ulteriori 0,4 kg circa della stessa sostanza, nonché bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Le successive indagini condotte, hanno permesso inoltre di accertare che anche l’acquirente (il 20enne forlivese) aveva acquistato lo stupefacente per cederlo poi ad altri.

Condotti presso gli uffici del comando di corso Mazzini, i due sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e trattenuti in camera di  sicurezza. Questa mattina, presso il Tribunale di Forlì, il Giudice  (Marco Di Leva), su richiesta della Procura della Repubblica (Filippo Santangelo) ha convalidato l’arresto. Il processo è stato rinviato al 20 dicembre per richiesta termini difesa, con conseguente remissione in libertà. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento