rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Imprese

Da passione a professione: il progetto VivArte e Cna sostengono aspiranti “artisti-professionisti”

Per rispondere a queste esigenze, il progetto VivArte si propone di supportare le professioni creative del territorio attraverso un percorso formativo e orientativo, aprendo le porte al mondo del lavoro artistico e culturale

Il percorso per trasformare la passione artistica in una professione tangibile è spesso segnato da sfide amministrative e burocratiche che ostacolano gli aspiranti artisti nel realizzare il proprio sogno. Per rispondere a queste esigenze, il progetto VivArte si propone di supportare le professioni creative del territorio attraverso un percorso formativo e orientativo, aprendo le porte al mondo del lavoro artistico e culturale. "Uno degli ostacoli principali che i giovani artisti devono affrontare è la comprensione dei complessi procedimenti burocratici legati all'avvio di un'attività artistica - affermano i coordinatori del progetto - da qui l'importanza d’ iniziative che mirano a fornire, oltre al supporto tecnico, anche orientamento e assistenza nel campo legale e amministrativo." In particolare, i giovani creativi si trovano in difficoltà nell'identificare le esigenze delle imprese che cercano innovazione nell'ambito dell'immagine e della promozione. Questo diventa cruciale in un mercato sempre più orientato verso prodotti culturali di alta qualità, richiesti nei settori della comunicazione aziendale, marketing e promozione.

Per affrontare queste sfide, Cna Forlì-Cesena ha offerto il proprio sostegno agli aspiranti artisti coinvolti nel progetto, durante una sessione informativa, tenutasi nei giorni scorsi presso la Fabbrica delle Candele di Forlì. I partecipanti hanno avuto l'opportunità di approfondire tematiche tecniche e conoscere esperienze concrete di successo. Nella prima parte della giornata con Carlo Guardigli, responsabile Servizio Creaimpresa dell’area Forlì città di Cna, sono stati illustrati i principali aspetti legali e fiscali legati all'’inquadramento dell’artista. Successivamente Lucia Salaroli e Matteo Zanchini, rispettivamente presidente e responsabile di Cna Giovani Imprenditori Forlì-Cesena, hanno dato il via alla seconda parte dell'incontro presentando due giovani ospiti che hanno portato le loro esperienze personali di trasformazione della passione artistica in una professione redditizia. Molto appassionanti l’interventi di Giulia Zannetti, speaker radiofonica di Radio Studio Delta, che ha condiviso la sua storia di crescita professionale partendo da una passione per la narrazione e la comunicazione e di Claudio Rustignoli, titolare della ditta Rusti Guitars, che ha trasformato la sua passione per la musica e la lavorazione del legno in una carriera di successo nella produzione di chitarre di alta qualità, apprezzate in tutto il mondo.

Il progetto VivArte offre opportunità concrete a giovani artisti emergenti e il Servizio CreaimpresaLab di Cna Forlì-Cesena accompagna neo imprenditrici/imprenditori in tutte le pratiche burocratiche, autorizzazioni, piano d’impresa e ricerca di finanziamenti necessari per realizzate la propria idea imprenditoriale. Una dimostrazione che la passione può diventare una professione gratificante e sostenibile. VivArte è un progetto dell’Assessorato Politiche Giovanili del Comune di Forlì, all’interno di “Costellazione – Giovani connessioni creative” con il contributo dell'Associazione GA/ER, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna nell'ambito dell'Accordo di Collaborazione Geco 12 con il Dipartimento per Le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale. VivArte è coordinato da Incontri Internazionali Diego Fabbri APS, Centro Studi Leonardo Melandri APS ed il Centro Diego Fabbri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da passione a professione: il progetto VivArte e Cna sostengono aspiranti “artisti-professionisti”

ForlìToday è in caricamento