menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Enac chiude l'aeroporto, ma restano ancora spiragli di salvezza con Enav Academy

Continuano i contatti con Enav Academy, per la salvezza dell'aeroporto di Forlì. Lo confermano a Forlitoday il sindaco, Roberto Balzani e il liquidatore di Seaf, Riccardo Roveroni: “Aspettiamo a breve una proposta"

Continuano i contatti con Enav Academy, per la salvezza dell'aeroporto di Forlì. Lo confermano a Forlitoday il sindaco, Roberto Balzani e il liquidatore di Seaf, Riccardo Roveroni. “Aspettiamo a breve una proposta – afferma il sindaco – anche se il boccino passa ad Enac, che deve decidere quale livello di attività sia migliore per il Ridolfi. Dal 16 maggio, come comunicato, lo scalo resterà chiuso per qualche settima, questa sembra l'intenzione. L'integrazione con Enav Academy potrebbe aprire la prospettiva  di un aeroporto operativo sia su aviazione generale che commerciale”.

Da quando sono state avviate le pratiche di fallimento per Seaf, non ci sono più spese per il pubblico, che ha sostenuto l'aeroporto fino all'ultima scadenza del bando di privatizzazione, il 25 marzo. Dopo che nessuno ha presentato manifestazioni di interesse la via unica è stata quella dell'avvio delle procedure fallimentari. “Ora l'aeroporto non ha più la certificazione e la concessione Enac – spiega Roveroni – ma dopo la chiusura, secondo me, si dovrebbe rivalutare l'opzione di un bando, anche se non in tempi brevi”.

Per quanto riguarda i 30 dipendenti diretti si Seaf, Roveroni conferma che “ad oggi stanno ancora lavorando, e gli stipendi sono sempre stati pagati. Chiaramente la situazione  è preoccupante e Regione e Provincia hanno messo in piedi un tavolo per valutare tutte le ipotesi di ricollocazione”. Lunedì ci sarà un incontro in Provincia e il 21 maggio un altro con l'assessore regionale Alfredo Peri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento