Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Portico e San Benedetto

Casa del benessere di Portico, il sindaco al M5S: "Proposte senza senso, fuori tempo e fuori luogo"

"L'amministrazione comunale - chiarisce il primo cittadino - non ha mai presentato domanda di accreditamento, per il semplice motivo che non è la proprietaria dell'immobile, che appartiene alla locale parrocchia"

Il sindaco di Portico, Luigi Toledo, risponde ai consigliere regionali del Movimento 5 Stelle, che hanno presentato un'interpellanza riguardo alla "casa del benessere" di Portico. "L'amministrazione comunale - chiarisce il primo cittadino - non ha mai presentato domanda di accreditamento, per il semplice motivo che non è la proprietaria dell'immobile, che appartiene alla locale parrocchia. Trattandosi quindi di importanti, praticamente impossibili adeguamenti strutturali, i volumi non si estendono, era eventualmente la proprietà il soggetto unico che poteva fare domanda di accreditamento".

Sostiene Toledo: "Bene ha fatto a non farla, perche il costo dell' intervento sarebbe stato insostenibile e avrebbe portato i posti letto a non più di 15-16, al posto degli attuali 25. Avrebbe un intervento simile decretato la chiusura di qualsiasi forma di assistenza. Sono due anni che lavoriamo al salvataggio della struttura, dell' accoglienza e cura agli anziani e alla salvaguardia dei posti di lavoro, con l'ingresso in Asp e con il piano industriale relativo, pensiamo di esserci arrivati ma non ci fermeremo qui, abbiamo altre prospettive, come il co housing. Di proposte senza senso, fuori tempo e fuori luogo, di due sconosciuti che non si sono mai fatti vedere o sentire a Portico, proprio non se ne sentiva il bisogno.Quos vult lupiter perdere dementeat prius".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa del benessere di Portico, il sindaco al M5S: "Proposte senza senso, fuori tempo e fuori luogo"
ForlìToday è in caricamento