rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Politica Civitella di Romagna

Civitella, approvato il bilancio comunale: ma la maggioranza è spaccata

Non sono mancate le polemiche e i momenti di tensioni nel consiglio comunale di venerdì sera: il bilancio del Comune guidato da Pierangelo Bergamaschi è stato approvato con 7 voti favorevoli, 6 contrari e 4 astenuti

Ancora tensioni in consiglio comunale a Civitella. Venerdì sera è stato approvato il bilancio 2012 nella seduta presieduta dal sindaco Pierangelo Bergamaschi, nonostante l'operazione subita in mattinata a seguito della frattura alla caviglia riportata in un incidente stradale di qualche giorno fa. Non sono mancate le polemiche e i momenti di tensioni, visto che il documento è stato approvato con 7 voti favorevoli, 6 contrari e 4 astenuti.

A destare scalpore è l'astensione di 4 consiglieri di maggioranza (Mingozzi, Faggi, Raggi e Cesarini) e il voto contrario di un altro componente della maggioranza, Rosati, che si è aggiunto a quelli dei consiglieri di minoranza.

Una situazione che viene pesantemente criticata da "Identità e Coraggio", il gruppo consiliare guidato dall'ex candidato sindaco Pietro Miliffi. "Questa amministrazione oramai non fa altro che portare avanti quella che possiamo definire l’ordinaria amministrazione - afferma -, visto che fino ad ora si è distinta per mancanza di progettualità e di iniziativa, salvo poi ricorrere all’innalzamento dell’imu al 4.7 per la prima casa ed al 9.8 sulla seconda per far quadrare il bilancio".

"Gli stessi membri della minoranza interna del PD non hanno fatto altro che far presente al sindaco il suo immobilismo e quello dei suoi amministratori, anche se poi con la loro astensione hanno permesso a questa amministrazione ormai al capolinea di proseguire - accusa ancora la lista di opposizione -. Gli esponenti di Identità e Coraggio hanno fatto notare all’amministrazione che non si può gestire un comune senza progetti e senza iniziative, concentrandosi solo sulla gestione del quotidiano e ricorrendo poi all’innalzamento delle tasse per far quadrare il bilancio, quando comuni piu’ lungimiranti del nostro hanno invece posto in essere iniziative come gli impianti fotovoltaici che gli permettono di mantenere al minimo la tassazione".


"Purtroppo ancora una volta dobbiamo prendere atto che la giunta Bergamaschi rimane in vita grazie alle astensioni - registra Identità e Coraggio -, e che non avendo ormai piu’ da tempo i numeri per governare cerca di arrivare a fine mandato limitando i danni, danni però che ora grazie all’alta tassazione la popolazione di Civitella si vedrà costretta a subire".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civitella, approvato il bilancio comunale: ma la maggioranza è spaccata

ForlìToday è in caricamento