rotate-mobile
Politica

Piazza Saffi negata a Forza Nuova? La replica: "Ora è negata ai forlivesi"

“Una vera e propria competizione quella che sta andando in scena tra primo cittadino, consiglieri comunali, deputati e associazioni varie per vietare piazza Saffi a Forza Nuova e aggiudicarsi così il titolo di paladini dell'antifascismo”

“Una vera e propria competizione quella che sta andando in scena tra primo cittadino, consiglieri comunali, deputati e associazioni varie per vietare piazza Saffi a Forza Nuova e aggiudicarsi così il titolo di paladini dell'antifascismo”: così interviene Mirco Ottaviani, responsabile FN Romagna, sulle polemiche seguite all'annuncio del movimento forzanovista di manifestare a Forlì contro l'immigrazione e “la società multietnica”.
 

“Forza Nuova è presente in tutte le piazze italiane da Bolzano ad Agrigento e non sarà di certo un capriccio del signor Drei e dell'amministrazione comunale forlivese ad inibire l'uso di piazza Saffi al nostro movimento”: spiega il responsabile. “Concordiamo con il primo cittadino quando dice che la piazza dovrebbe essere uno spazio accogliente per le famiglie e per tutti i Forlivesi che amano la città ma evidentemente non ha la minima idea di ciò che si verifica quotidianamente a pochi metri dal suo scranno - prosegue Ottaviani - Piazza Saffi è infatti proprio evitata da tanti cittadini forlivesi in quanto sgradevole e pericolosa vista la costante presenza di numerosi stranieri nullafacenti che spesso e volentieri importunano i passanti”.
 

“Per rendere consapevole di tutto ciò il primo cittadino forlivese saremo lieti di poterlo avere al nostro fianco, senza nulla temere, per una passeggiata serale in città in modo tale da farci ricredere sulle infinite risorse portate dall'immigrazione in questi ultimi anni”. “I fatti di Terni della scorsa sera dove un ragazzo 27enne è stato ucciso per uno sguardo di troppo da un marocchino, già espulso tra l'altro nel 2007, ahimè parlano già abbastanza chiaro”, conclude Ottaviani che poi sposta l'attenzione sulle contestazioni previste in concomitanza alla manifestazione forzanovista: “Coloro che con attacchi arroganti pretendono di autonominarsi giudici della libertà e dei diritti altrui si rendono responsabili in prima persona delle eventuali situazioni di tensione che potranno verificarsi in piazza durante la manifestazione”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Saffi negata a Forza Nuova? La replica: "Ora è negata ai forlivesi"

ForlìToday è in caricamento