menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni Dovadola, Zelli: "Creare itinerari per il turismo culturale"

La campagna elettorale del candidato sindaco della lista "L'Alternativa per Dovadola", Gabriele Zelli, è partita con una serie di impegni. Uno dei punti sui quali si concentra maggiormente è la casa di riposo Zauli

La campagna elettorale del candidato sindaco della lista "L'Alternativa per Dovadola", Gabriele Zelli, è partita con una serie di impegni. Uno dei punti sui quali si concentra maggiormente è la casa di riposo Zauli. “Ho avuto un incontro con i dipendenti che sono molto preoccupati, il pessimismo è diffuso. Oggi la condizione e di grande difficoltà, sia sul versante della riduzione dei servizi, sia su quello finanziario. Ci stiamo già mobilitando, indipendentemente per incontrare la direttrice dell'Ausl Capocasa e per parlare di questo con Vasco Errani, che lunedì sarà qui in visita”.

Zelli si sta già muovendo casa per casa e ha rilevato che “quasi tutti si preoccupano della situazione a livello nazionale, per l'occupazione, l'accesso al credito e tutto il resto. Il giudizio rispetto alla precedente amministrazione è negativo e in tanti auspicano un cambio di rotta”.

Altro punto nodale della campagna elettorale di Zelli il rilancio turistico della vallata, inserita in un ambito romagnolo. “Le strutture ricettive e i monumenti ci sono già. Non dobbiamo dimenticare che abbiamo ospitato Dante, che passò da Forlì e si narra che proprio a Portico conobbe Beatrice. Inoltre siamo una delle regioni che ha salvato Garibaldi, una volta passato il confine. Dovadola ha dato i natali a Benedetta Bianchi Porro, della quale nel 2014 si commemoreranno i 50 anni della morte. Quello che diventò S. Antonio da Padova ha avuto la sua rivelazione a Forlì ed era eremita a Monte Paolo. Insomma vanno creati percorsi che valorizzino tutto questo patrimonio, con l'appoggio della Provincia e della Regione che deve capire come non esista solo la Riviera romagnola, ma anche l'entroterra nel quale si deve sviluppare il turismo culturale, per il quale la Romagna ha sempre ricevuto poco sostegno”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento