Politica

Pari Opportunità, Marinella Portolani risponde all'opposizione: "Calpestata la mia persona"

Il consigliere comunale Marinella Portolani risponde così alle critiche manifestate da Pd e Forlì & Co

"A gennaio avevo presentato al sindaco Gian Luca Zattini le problematiche sopraggiunte di carattere familiare che avrebbero richiesto la mia presenza e la mia difficoltà a portare a termine l'impegno". Il consigliere comunale Marinella Portolani risponde così alle osservazioni di Pd e Forlì&Co, specificando di aver in questi mesi "continuato a lavorare alacremente contro un veto e l'ostruzionismo dell opposizione. Ho presentato progetti di approfondimento e di sensibilizzazione, riconosciuti da tutta la cittadinanza e dai relatori che prima d ora non erano mai stati interpellati e coinvolti nel lavoro della Commissione Pari Opportunità".

Quindi attacca: "Anche la pazienza ha un limite e sono veramente stanca di leggere resoconti assolutamente falsi e distorti sui miei sei mesi di presidenza della Commissione Pari Opportunità. Una serie di accuse offensive ed infamanti rilasciate da esponenti del Pd, per i quali nutro profonda e in questo caso conclamata, disistima e dai micro movimenti o groppuscoli che fanno da corona al partito che fino a prima delle elezioni rappresentava il loro illuminante punto di riferimento".

Portolani specifica che "le problematiche personali in questi 6 mesi non si sono risolte, ma aggravate e sono la mia priorità assoluta. In una condizione di collaborazione avrei potuto pensare di resistere per la realizzazione di quei sacrosanti diritti che tendono alla piena dignità della donna, ma non al prezzo di vedere calpestata la mia persona come è gia stato fatto gravemente e ampiamente. Voglio rassicurare i tanti cittadini che mi hanno testimoniato la loro stima, in particolar modo in questo bruttissimo esempio di politica dell opposizione della sinistra di Forlì, che continuerò ad impegnarmi come Consigliere nell ambito della maggioranza a cui appartengo per dare voce al vostro voto fino alla fine del mandato Zattini".

Quanto alle proposte del Pd, "non credo possa essere prioritaria la presentazione di una mozione per lo sconto sull Iva degli assorbenti per le donne, mi sembra piu un palliativo, la solita demagogia vuota della sinistra che mette in secondo piano le vere priorità - dice Portolani -. Le donne non hanno bisogno della carità, ma di dignità e di condizioni che possano garantirgli o fargli raggiungere l autodeterminazione e non essere uccise". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pari Opportunità, Marinella Portolani risponde all'opposizione: "Calpestata la mia persona"

ForlìToday è in caricamento