menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passerella del sentiero fluviale sul Montone, Ragni attacca. Il Comune replica e chiarisce

"Foto inequivocabili. Il  ponte – che era formato da due lunghe traverse in cui erano inserite le assi di legno - non c'è più,  è rimasto un basamento centrale in cemento a filo d'acqua" dice Ragni

“Cosa aspetta il Comune di Forlì a ripristinare la passerella del sentiero fluviale che unisce il parco urbano 'Franco Agosto' a Castrocaro andata distrutta da un'ondata di piena invernale del fiume Montone i primi giorni del febbraio scorso? Perchè il sindaco Drei non ha mantenuto la promessa dell'assessore ai Lavori pubblici del Francesca Gardini che aveva promesso un intervento di somma urgenza per far tornare fruibile il sentiero e unire le due sponde  in tempo per la bella stagione?”. A porre le domande è il coordinatore provinciale e capogruppo comunale di Forza Italia, Fabrizio Ragni, che documenta il problema con una serie di foto.

"Il ponte, che era formato da due lunghe traverse in cui erano inserite le assi di legno - non c'è più. E' rimasto un basamento centrale in cemento a filo d'acqua ed i sentieri di accesso alcuni dei quali dissestati versano in condizioni di incuria - continua Ragni -. In questa vicendadovrà fornire risposte, oltre al Comune inadempiente, anche  il Servizio tecnico di bacino con cui c'è una convenzione in atto per gli interventi manutentivi al sentiero fluviale. Secondo  la ricostruzione dei fatti proprio la scarsa pulizia del tratto avrebbe favorito l' ondata di piena che ha completamente divelto la passerella del sentiero fluviale. Un danneggiamento  favorito anche  dagli accumuli dei tronchi e delle ramaglie  mai smaltite che hanno provocato una sorta di “effetto diga”. Una piena che ha spazzato via il ponticello e danneggiato anche  le fondamenta in cemento”.

Il capogruppo azzurro ricorda che "il sentiero fin dalla primavera e per tutta l'estate è solitamente frequentatissimo e viene utilizzato nei weekend da migliaia di forlivesi e castrocaresi che in bicicletta, di corsa o col proprio cane si concedono una passeggiata in mezzo al verde". "Un'altra promessa non mantenuta - conclude, annunciando la presentazione di un question time -. L'ennesima dimostrazione dell' inerzia a cui la giunta Drei ormai ci ha abituato. L'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Forlì Gardini aveva quantificato il danno approssimativamente in 30mila euro. Considerando l'avanzo di bilancio, i soldi in cassa ci sono. Riteniamo inqualificabile che una giunta come quella in carica  che ha introdotto la tassa di soggiorno elevando Forlì al rango di città turistica non trovi obbligatorio garantire la fruibilità dei luoghi turistici più caratteristici, come  è a tutti gli effetti il collegamento fra il Parco Urbano Frano Agosto e l'area fluviale di Castrocaro. 

La replica

Chiarisce l'amministrazione comunale: "Gli Uffici tecnici del Comune di Forlì stanno lavorando con impegno e rispettando la maggior celerità possibile per costruire la nuova la passerella sul fiume Montone che consente, in prossimità del Parco Urbano “Franco Agosto”, di imboccare il percorso fluviale per Terra del Sole e Castrocaro Terme. Come si ricorderà, nello scorso mese di febbraio, durante la lunga ondata di maltempo che ha caratterizzato l’inverno, una fiumana aveva distrutto la passerella realizzata oltre dieci anni prima, rendendo necessaria una nuova opera. Una immediata valutazione portò ad escludere ipotesi di costruire un ponte per via dei costi eccessivi (circa 900 mila euro) e della tempistica preventivata che avrebbe sicuramente compromesso la stagione estiva e anche quella autunnale".

"Dopo questa breve fase preliminare, gli Uffici comunali hanno proceduto con la redazione del progetto e l’avvio della istruttoria amministrativa necessaria per le autorizzazioni tecniche, ambientali e di sicurezza, nell'ambito della quale la normativa prevede una valutazione da parte del Servizio Tecnico di Bacino. Il percorso è stato portato avanti con tempestività e la pratica non ha registrato il minimo rallentamento rispetto agli standard - prosegue -. Giovedì scorso è giunta agli Uffici del Comune l'autorizzazione da parte del Servizio Tecnico di Bacino e ciò consente di procedere all’approvazione definitiva da parte della Giunta che, nel frattempo, ha disposto l'investimento. A seguire inizieranno i lavori che verranno conclusi, condizioni meteorologiche permettendo, entro il mese di giugno. Rispetto a quanto comunicato nelle sedi di commissione consiliare e di incontri tecnici nel mese di marzo, l’iter sta procedendo con regolarità, nel pieno rispetto della normativa e con l’obiettivo di mettere la nuova passerella in funzione il prima possibile. Complessivamente il costo per l'intervento ammonta a circa 30mila euro".

La contro-risposta

Commenta Ragni: "Con inusuale solerzia, certamente sulla scia del nostro comunicato e preallertati che avremmo chiesto lumi anche con un question time nella prima seduta del consiglio comunale, la giunta comunale promette che la passerella sul fiume Montone sarà completata, condizioni meteo permettendo, entro il mese giugno. I lavori devono ancora iniziare e se tutto andrà bene i cittadini potranno utilizzare il ponticello a metà stagione estiva, a vacanze già avviate. Dunque ben oltre la promessa che l'assessore Gardini aveva azzardato ("ripristinare il tutto entro la bella stagione"). Rinnoviamo dunque le nostre critiche rivolta alla giunta Drei, sempre dimostratasi incapace a risolvere i veri, i grandi, come i piccoli, problemi della città nei tempi giusti".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento