Politica

“Più sicuri in strada con la nuova campagna di comunicazione della Regione

“Scegli le strisce!”; “Fatti notare!”; “Guida morbido!”. Sono i tre messaggi rivolti, rispettivamente, a pedoni, ciclisti e automobilisti per la nuova campagna per la sicurezza stradale “A ciascuno il suo”

“Scegli le strisce!”; “Fatti notare!”; “Guida morbido!”. Sono i tre messaggi rivolti, rispettivamente, a pedoni, ciclisti e automobilisti per la nuova campagna per la sicurezza stradale “A ciascuno il suo”. «L’obiettivo è sensibilizzare i cittadini sulla responsabilità e lanciare un messaggio chiaro: chi ha più potere, deve rispettare chi è più debole – illustra il consigliere regionale Pd, Tiziano Alessandrini -. A tutti noi, nell’arco della stessa giornata, può capitare di usare la macchina, poi di fare un tratto a piedi e di metterci in bici: in ciascun momento è importante rispettare le regole e prestare attenzione a chi ci sta intorno, per evitare incidenti».

La campagna di comunicazione della Regione Emilia-Romagna, pensata e realizzata da Voli Group, partirà il 15 giugno dalla via Emilia, che quest’anno compie 2.200 anni. Per l’occasione saranno promossi eventi nelle principali località della regione, in collaborazione con Fiab, Legambiente, Touring e Trekking Italia. La “mascotte” sarà un cuscino, sinonimo di morbidezza e di cura reciproca.

«In tutte e nove le province emiliano-romagnole i messaggi della campagna saranno veicolati sugli autobus, attraverso manifesti, spot radio e internet – aggiunge Alessandrini -. Saranno organizzate ciclo-passeggiate e camminate, durante le quali saranno distribuite t-shirt con il logo della campagna, fascette catarifrangenti e adesivi».

Nel 2011 in provincia di Forlì-Cesena ci sono stati 1.889 incidenti, 45 morti e 2.474 feriti. «È importante lavorare sulla sicurezza – conclude Alessandrini - perché in gioco ci sono vite umane. E a rischio sono i soggetti più deboli, soprattutto nelle aree urbane».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Più sicuri in strada con la nuova campagna di comunicazione della Regione

ForlìToday è in caricamento