menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porta a porta a Forlì, Alessandrini (Pd): “Andiamo avanti così”

"Il nostro territorio di Forlì-Cesena sta già dando un importante contributo, come i recenti dati dimostrano, ed è pronto a migliorare ancora di più».

«La riduzione a monte della produzione di rifiuti e l’incremento della raccolta differenziata sono tra i principali obiettivi che la Regione Emilia-Romagna intende perseguire con il nuovo Piano regionale per la gestione dei rifiuti che prenderà il posto degli attuali Piani provinciali". E' quanto afferma – afferma il consigliere regionale del Pd Tiziano Alessandrini, ricordando che "il nostro territorio di Forlì-Cesena sta già dando un importante contributo, come i recenti dati dimostrano, ed è pronto a migliorare ancora di più».

«Il nuovo Piano infatti intende superare su tutto il territorio emiliano-romagnolo l’obiettivo europeo del 65%; rafforzare il recupero in via prioritaria di materia; ridurre progressivamente il ricorso alle discariche, fino all’obiettivo della discarica zero – prosegue il consigliere del PD Alessandrini – Sono di recente pubblicazione i dati del Comune di Forlì che dimostrano come la raccolta porta a porta abbia contribuito al raggiungimento di oltre il 70% di differenziata».

«E’ anche grazie ad una buona cultura di rispetto dell’ambiente e a una pratica consolidata di buon rispetto delle regole che si può ottenere questi obiettivo. Il ringraziamento va quindi ai cittadini del nostro territorio». «Grazie a loro infatti, e ad una attenta amministrazione comunale,  – conclude il consigliere regionale Alessandrini – Forlì-Cesena dimostra che si può andare anche oltre l’andamento in linea con gli obiettivi fissati dalla direttiva quadro europea che stabilisce una precisa gerarchia nelle modalità di trattamento dei rifiuti, con al primo posto la prevenzione, seguita dal riciclo e come soluzioni sempre più residuali dall’incenerimento e dal ricorso alla discarica».

"La gestione del ciclo integrato dei rifiuti è un tema di grande interesse per i cittadini della regione Emilia-Romagna per la sua valenza sociale, economica ed ambientale. Gli obiettivi dettati dalle normative europee e nazionali sono stringenti e vicini nel tempo - afferma il consigliere regionale del Pd, Thomas Casadei -. Entro il 2012 il D.Lgs. 152/2006 prevede che si raggiunga il 65% di raccolta differenziata e la direttiva europea 2008/98/CE prevede che almeno il 50% del materiale raccolto venga recuperato entro il 2020".

"A livello regionale, solo 22 comuni su 341 hanno raggiunto l'obiettivo del 65% - continua Casadei -. In questo quadro è di particolare rilevanza il risultato ottenuto dal comune di Forlì, che ha raggiunto il 70 % nelle aree in cui è attivata la raccolta domiciliare. Questo risultato, insieme a quelli dei comuni di Forlimpopoli e Bertinoro, che hanno raggiunto rispettivamente il 71% e il 78% nel 2011, mostra che l'innovazione dei sistemi di gestione rifiuti è efficace e matura. L'innovazione dei sistemi di gestione rifiuti può e deve essere favorita da un cambiamento di passo nelle politiche strategiche. Un passo rilevante in questa direzione è rappresentato dalla proposta di legge di iniziativa popolare sottoscritta da consiglieri regionali di tutti i gruppi del centro-sinistra e proposta dai consigli comunali di oltre 30 comuni che rappresentano, nel complesso, oltre 1.200.000 abitanti".

"La proposta di legge introduce il meccanismo della fiscalità ambientale, che premia i comportamenti virtuosi, introducendo un onere fiscale sui conferimenti in discarica o inceneritori senza recupero energetico (cfr. 2008/98/CE) - conclude l'esponente del Pd -. La sua approvazione costituirebbe un passaggio fondamentale per portare la regione Emilia-Romagna ai massimi livelli anche in questo importante settore e per incentivare dal punto di vista economico i comportamenti virtuosi dei comuni e di tutti i cittadini. E' su questa strada che credo sia bene muoversi con celerità e coraggio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento