rotate-mobile
Politica Predappio

Predappio, l'appello di Fratelli d'Italia: "La Provinciale 47 necessita di riasfaltatura"

A mettere al centro dell'attenzione la questione sono gli esponenti di Fratelli d'Italia Luca Bartolini e Lucio Moretti, quest'ultimo consigliere comunale

La necessità di mettere in sicurezza la Provinciale 47 che da Predappio porta a Predappio Alta. A mettere al centro dell'attenzione la questione sono gli esponenti di Fratelli d'Italia Luca Bartolini e Lucio Moretti, quest'ultimo consigliere comunale. "Succede che per arrivare a Predappio Alta, splendido borgo medioevale e frazione del comune di Predappio, ci sia una strada che, negli ultimi anni, è diventata quasi “impraticabile” - esordiscono -. Succede che gli abitanti del posto abbiano protestato più volte con l’amministrazione locale e, negli ultimi giorni, abbiano perfino raccolto un centinaio di firme per cercare di farla asfaltare, per renderla, sostanzialmente, più sicura di quanto non sia ora. La strada in questione è la strada provinciale 47 che da Predappio porta a Predappio Alta ed è, appunto, una strada provinciale, la cui manutenzione spetta quindi alla Provincia e non al Comune".

"L’amministrazione ha provato più volte a “bussare” in provincia per capire quando si potesse intervenire ma, a parte la promessa di risistemare il tratto più dissestato (ben poca cosa rispetto al lavoro che andrebbe fatto), si è sempre sentita rispondere che non si poteva fare di più perché non ci sono i soldi - continuano -. Ora, è vero che con la riforma Renzi/Del Rio, i trasferimenti verso le province sono stati tagliati drasticamente ma è altrettanto vero che  due noti esponenti del Pd forlivese come il presidente della Provincia Gabriele Fratto e il segretario Comprensoriale del Pd forlivese nonchè sindaco di Santa Sofia  Daniele Valbonesi Assessore Provinciale in carica con delega alla viabilità, solo pochi mesi fa ci hanno con enfasi annunciato che nel prossimo triennio vi saranno ben 17 milioni di euro disponibili grazie a fondi ministeriali per nuove pavimentazioni, segnaletica e sistemazione frane".

"Poiché una buona amministrazione non dovrebbe avere figli e figliastri, se è vero che ci sono 17 milioni di euro disponibili, è anche vero che non che non dovrebbero esistere vallate di serie A e vallate di serie B, comuni di serie A e comuni di serie B e, soprattutto, cittadini di serie A e cittadini di serie B - aggiungono -. Negli ultimi anni, quelle poche risorse sono sempre finite in altre zone, sempre le stesse, per asfaltare le strade, una volta per il Giro d’Italia, una volta per la gara ciclistica dei giovani, un’altra per quella degli under 23 e chi più gare ha più ne metta. Ecco perché riteniamo che gli abitanti di Predappio Alta meritino la stessa considerazione e  gli stessi diritti dei cittadini di quei comuni di che si sono visti asfaltare le strade, anche ripetutamente, negli ultimi anni. Nulla di più ma neppure nulla di meno".

"L’amministrazione comunale, ne siamo certi, continuerà a sollecitare chi di dovere pur consapevoli che più di questo non potrà fare. Noi di Fratelli d'Italia con questo comunicato vogliamo pubblicamente spronare la Provincia a guardare con la dovuta attenzione anche alla vallata del Rabbi e provare a strappare alla stessa la promessa di mettere mano, al più presto, alla messa in sicurezza e al rifacimento di tutto il manto stradale - chiosano -. Di fatto chiediamo soltanto che Predappio venga considerata al pari di chi peraltro tanto ha già ricevuto finora in termini di finanziamenti dall’Amministrazione provinciale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Predappio, l'appello di Fratelli d'Italia: "La Provinciale 47 necessita di riasfaltatura"

ForlìToday è in caricamento