menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rondoni (PdL): "Più Consigli". Zanetti (Pd): "No, costano troppo"

Zanetti: "Mi stupisce la reazione del capogruppo Rondoni. Il rinvio del consiglio comunale di lunedì non è dovuto né alla mancanza di argomenti, né di interrogazioni e mozioni"

Salta il consiglio comunale e scoppia la polemica. Ad innescarla Alessandro Rondoni, capogruppo del PdL, a cui gli fa eco immediato Veronica Zanetti, capogruppo del Pd. Per Rondonil'annullamento della seduta di lunedì del Consiglio comunale di Forlì, è dovuto ad un "numero limitato di argomenti da trattare". Alessandro Rondoni, capogruppo Pdl in Consiglio si chiede: "Perché rinviare un Consiglio comunale già convocato da tempo? Come è possibile che la Giunta non abbia argomenti da proporre e su cui dibattere? Inoltre giacciono da mesi mozioni e interrogazioni presentate dalla minoranza che devono essere ancora trattate. Così si sviliscono le istituzioni".

Non è d'accordo Veronica Zanetti, capogruppo Pd: “Mi stupisce la reazione del capogruppo Rondoni. Il rinvio del consiglio comunale di lunedì non è dovuto né alla mancanza di argomenti, né di interrogazioni e mozioni. Ritengo che il presidente del consiglio, in un’ottica di razionalizzazione dei costi e di ottimizzazione dei tempi, bene abbia fatto a rinviarlo, in quanto mi pare più corretto allungare i tempi dei consigli piuttosto che aumentarne il numero. Ogni consiglio comunale ha un costo complessivo che si aggira intorno ai 4.500 euro; quando si parla di tagli ai costi della politica credo che si possa cominciare anche da qui, ovvero da una organizzazione sempre più efficiente”.

E ancora: “Vorrei sottolineare, inoltre, che anche la sospensione estiva dei lavori del consiglio è stata praticamente disattesa, in quanto anche nel mese di agosto il consiglio comunale è stato convocato per ben due volte, come avviene di regola ogni mese dell’anno, a fronte di argomenti che richiedevano una discussione immediata. Quindi, mi pare che ci sia un giusto contemperamento tra merito e metodo, ossia attenzione nel merito degli argomenti, da un lato, e numero di sedute, dall’altro. Piuttosto rimando al mittente la richiesta di maggior confronto, in quanto vorrei ricordare al capogruppo del Pdl che in diverse occasioni, come Partito democratico, abbiamo presentato esplicita richiesta di condividere il testo di una mozione che ha per oggetto le politiche familiari, oggetto caro all’attenzione della comunità in modo, ritengo, trasversale, ma a distanza di mesi non è pervenuta da parte sua ancora alcuna risposta. Si poteva sfruttare proficuamente in tal senso il pomeriggio di lunedì. Rimaniamo fiduciosi per un prossimo futuro”, conclude Veronica Zanetti, capogruppo Pd consiglio comunale Forlì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento