Politica

Vaccine day, Vietina (FI): "Prime dosi, ma ancora non c'è un piano per vaccinare tutta la popolazione"

“Il Governo ha trasformato l’avvio della campagna vaccinale contro il Covid in un gigantesco spot: camion seguiti dalle telecamere e dispiegamento di forze sono armi di distrazione di massa"

“Il Governo ha trasformato l’avvio della campagna vaccinale contro il Covid in un gigantesco spot: camion seguiti dalle telecamere e dispiegamento di forze sono armi di distrazione di massa. La verità è che, a oggi, non sappiamo molto di come provvederemo a vaccinare tutta la popolazione: ci saranno 1.500 ‘primule’ dislocate nelle piazze quando gli esperti consigliavano di usare palazzetti e strutture già pronte e non abbiamo ancora a disposizione il personale necessario, che il Governo cerca di intercettare con un contratto a termine a partire dal 28 dicembre". Lo dice Simona Vietina, parlamentare locale di Forza Italia.

Che continua: "Intanto all’Italia sono state riservate meno di 10.000 dosi quando la Germania ne ha già ricevute oltre 150.000, con un milione in arrivo. l’Inghilterra ha già vaccinato oltre 800.000 persone e al nostro Parlamento non è stato ancora consegnato il cronoprogramma delle vaccinazioni nel nostro Paese, come chiesto da tempo. Uno scenario confusionale e disaggregato che apre alla possibilità di caos, ritardi e disuguaglianze nella consegna delle dosi, come già abbiamo visto nel caso della campagna anti-influenzale. Vigileremo con attenzione ma è necessario che il Governo dismetta la propaganda e si metta a lavorare seriamente: ne va del futuro del Paese”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccine day, Vietina (FI): "Prime dosi, ma ancora non c'è un piano per vaccinare tutta la popolazione"

ForlìToday è in caricamento