menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scafati è aggressiva, l'Unieuro risente del lungo stop: amara sconfitta

Il riscatto è atteso alle 17 di mercoledì prossimo, quando all’Unieuro Arena farà visita Riet

Torna in campo, ma non alla vittoria la Pallacanestro 2.015. Dopo il periodo di isolamento causato dal Covid, il Pala Mangano di Scafati è teatro della terza sconfitta in regular season. I biancorossi, in ovvia inferiorità di condizione rispetto alla formazione campana, cedono 79-60 dopo un match praticamente a senso unico, dominato dalla Givova, trascinata da Jackson (20) e Thomas (15). Tra le file dei romagnoli, l’unico a raggiungere la doppia cifra è Aristide Landi (10), non pervenuti Roderick (7) e Rush (8).

La compagine dell’Agro si è mostrata solida dal punto di vista difensivo, in perfetta linea con le precedenti prestazioni, a riprova del percorso di crescita e di maturazione che gli uomini in casacca gialloblù stanno svolgendo sotto gli ordini di coach Alessnadro Finelli e del suo staff. Sulle gambe di Forlì si è fatto sentire lo stop causato dalla positività al covid-19 di Jef Rodriguez, regolarmente in campo smaltito il virus, mostrando una situazione fisica non eccellente: Scafati è stata superiore alla compagine di coach Sandro Dell'Agnello in tutto, dalle percentuali al tiro al maggior numero di rimbalzi, vincendo ogni singolo quarto. A gara in corso inoltre l'Unieuro ha dovuto fare a meno anche di Landi, Bruttini e Rush, costretti ad uscire per infortuni che saranno valutati nei prossimi giorni.

"La cosa positiva che vorrei sottolineare è che non abbiamo mai mollato e non ci siamo abbattuti, e questo va riconosciuto ai miei giocatori - afferma coach Dell'Agnello -. All’aspetto caratteriale poi bisogna unire aspetti tecnici e fisici, e noi, per cause terze non eravamo pronti ad affrontare una partita del genere, poiché abbiamo fatto dieci giorni di isolamento. In più, a gara in corso, siamo stati costretti a perdere Landi, Bruttini e Rush che dovremo valutare nei prossimi giorni". Il riscatto è atteso alle 17 di mercoledì prossimo, quando all’Unieuro Arena farà visita Rieti.

La partita

Forlì parte con Roderick-Campori-Rush-Natali-Landi. Rush e Landi aprono l’incontro con una tripla ciascuno, risponde Cucci per Scafati: 2-6 dopo 2’59’’. Palumbo, Jackson e Cucci firmano il break che ristabilisce la perfetta parità. Sergio e Thomas mandano i campani sul +4, accorcia l’Unieuro con la bomba di Natali. Rossato e la bomba di Thomas consentono a Scafati di condurre 19-13 dopo i primi 10’ di gioco.   I primi due punti del secondo periodo sono dell’ex Lorenzo Benvenuti, che in seguito realizza anche un tiro libero. Segue una tripla di Jackson, c’è solo la formazione campana in questa fase dell’incontro: dopo 25-13 dopo 12’20’’. Sale in cattedra l’americano di Scafati, che regala altri cinque punti ai suoi. Nonostante la bomba di Roderick, Forlì è a 13’48’’ conta la metà dei punti dei padroni di casa: 32-16.  A 14’48’’, dopo le triple di Bolpin e Natali, sul 33-22, coach Finelli spende il primo timeout. Anche Scafati trova in seguito la fortuna dalla distanza con Musso, continuando a macinare punti su punti. Da 3 il primo canestro di Luca Campori, ma i biancorossi a 58’’ dall’intervallo sono sotto 45-27. E’ la bomba di Landi l’ultima marcatura del primo tempo, che vede i padroni di casa avanti per 45-30.

Forlì non riesce a trovare break che gli consentano di spaventare i campani. La bomba di Rush vale il -12, ma il break di 5 dei padroni di casa costringe Dell’Agnello all’interruzione. Jackson trova il ventesimo punto personale, alla mezz’ora il risultato sembra già proibitivo per i biancorossi (60-44). A Rossato risponde Rodriguez dalla distanza, poi il 18 di Scafati completa un gioco da 3 fissando il 72-49. Scafati spende un timeout sul +20 con 2’3’’ rimanenti, la vittoria ormai è in saccoccia. Dell’Agnello mette minuti nelle gambe a Campori, Dilas, Giachetti, Bolpin e Rodriguez. Thomas è l’ultimo a marcare il tabellino del match, che si chiude 79-60.

Gioia Scafati

"C’è grande soddisfazione, devo fare i complimenti ai miei giocatori perché la partita difensiva è stata eccellente - afferma coach Finelli -. Lasciare Forlì a 60 punti con una costanza e continuità impressionante nei quattro quarti dà fiducia, autostima e credibilità in quello che stiamo costruendo e ci servirà per la seconda parte di stagione. Tutti si sono fatti trovare pronti. Forlì veniva invece da una settimana di stop per rischio covid-19 e le piccole problematiche avute in corso di gara hanno senza dubbio influito, ma questo è lo sport e le difficoltà capitano a tutti: anche noi all’andata a Forlì abbiamo dovuto fare a meno dell’infortunato Cucci e non avevamo in rosa Palumbo e Dincic. Da questa sfida mi porto via l’ottimo approccio difensivo e l’atteggiamento che questo gruppo di giocatori sta costruendo. Abbiamo una squadra competitiva e degli obiettivi importanti che ci aspettano. In tal senso, la gara di stasera fornisce fiducia, autostima in vista dei prossimi impegni in programma, a cui guardiamo con grande ottimismo".

Il tabellino

GIVOVA SCAFATI – UNIEURO FORLI’ 79-60
GIVOVA SCAFATI: Musso 3, Grimaldi n. e., Dincic 4, Palumbo 8, Jackson 20, Marino n. e., Festinese n. e., Thomas 15, Rossato 12, Sergio 5, Benvenuti 5, Cucci 7. Allenatore: Finelli Alessandro. Assistente Allenatore: Di Martino Umberto.
UNIEURO FORLI’: Rush 8, Giachetti 4, Campori 6, Natali 8, Bolpin 7, Landi 10, Dilas 2, Rodriguez 8, Bruttini, Roderick 7. Allenatore: Dell’Agnello Sandro. Assistente Allenatore: Nanni Francesco e Quaglia Danilo.
ARBITRI: Ursi Stefano di Livorno, Rudellat Marco di Nuoro, Valleriani Daniele di Ferentino (Fr).
NOTE: Parziali: 19-13; 26-17; 15-14; 19-16. Falli: Scafati 19; Forlì 24. Usciti per cinque falli: nessuno. Espulso: Jackson. Tiri dal campo: Scafati 24/59 (40,7%); Forlì 20/58 (34,5%). Tiri da due: Scafati 18/33 (54,5%); Forlì 9/25 (36,0%). Tiri da tre: Scafati 6/26 (23,1%); Forlì 11/33 (33,3%). Tiri liberi: Scafati 25/27 (92,6%); Forlì 9/11 (81,8%). Rimbalzi: Scafati 44 (12 off; 32 dif.); Forlì 30 (7 off.; 23 dif.). Assist: Scafati 21; Forlì 15. Palle perse: Scafati 18; Forlì 18. Palle recuperate: Scafati 10; Forlì 6. Stoppate: Scafati 3; Forlì 1.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento