rotate-mobile
Sport

MotoGp, Dovizioso è super: il forlivese porta la Ducati è in pole a Motegi

Il portacolori della Ducati ha preceduto un ottimo Valentino Rossi (Yamaha) e la Honda Repsol di Dani Pedrosa. Non è andato oltre il quarto posto Marc Marquez (Honda)

Un sabato indimenticabile per Andrea Dovizioso. Sarà infatti il forlivese a scattare dalla pole position del Gran Premio del Giappone, quart'ultimo appuntamento del Motomondiale. Il portacolori della Ducati ha fermato il cronometro sul tempo di 1'44"502,  nuovo record del tracciato di Motegi, precedendo un ottimo Valentino Rossi (Yamaha) e la Honda Repsol di Dani Pedrosa. Lo spagnolo è anche incappato in una scivolata, senza conseguenze. Non è andato oltre il quarto posto Marc Marquez (Honda), che già questo weekend potrebbe chiudere i giochi per il titolo. Il leader del campionato avrà al suo fianco l'altra Yamaha di Jorge Lorenzo e la Ducati Pramac di Andrea Iannone.

Dovizioso, alla prima pole con la rossa di Borgo Panigale, è il volto della felicità: "Siamo cresciuti durante tutto il weekend e abbiamo fatto un grandissimo lavoro. Non è facile fare il giro perfetto, ma qui siamo competitivi. Possiamo pensare di lottare per il podio. Sulla lunga distanza la gomma perde di consistenza. Dobbiamo migliorare sul passo, ma in termini di velocità ci siamo. L'importante è tenere il ritmo nei giri finali quando le gomme cominceranno a calare". "Abbiamo fatto una modifica che ci ha aiutato parecchio - ha dichiarato Rossi -. Il secondo posto è importante pensando alla gara".

La Ducati sta crescendo, come ha osservato l'ex campione del mondo della 125cc: "Abbiamo passato dei momenti difficili nell’ultimo anno e mezzo, ma nelle ultime gare siamo migliorati continuamente.  Abbiamo lavorato sempre bene dall’inizio di quest’anno, però questo weekend è andata ancora meglio perché siamo partiti subito a posto con il set-up, facendo poi solo sulle rifiniture. Turno dopo turno questo ha fatto la differenza". Per vedere una Ducati in pole bisogna tornare in dietro di quattro anni, quando a domare la rossa c'era uno scatenato Casey Stoner: "Ho commesso un errore nella curva in discesa, ma per fortuna sono riuscito lo stesso a fare il miglior tempo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, Dovizioso è super: il forlivese porta la Ducati è in pole a Motegi

ForlìToday è in caricamento