menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket femminile, comincia la serie B: Forli ha perso pezzi, ma non la grinta

Non sarà sicuramente una Forlì al massimo delle sue potenzialità quella che si presenterà alla prima palla a due della stagione: "A causa di alcune problematiche le ragazze sono entrate in palestra molto tardi"

Il connubio Libertas Basket Rosa-Aics Basket Forlì si prepara alla partenza del campionato di serie B femminile con tante incognite. Un campionato sicuramente particolare, la cui formula è stata rivista a causa dell’emergenza CoVid 19 che sta affliggendo tutto il mondo. Le ragazze dei coach Montuschi e Griffin si troveranno ad affrontare in un gironcino da 4 squadre l’Happy Basket Rimini, la Magika Castel San Pietro e il B.S.L. San Lazzaro, con esordio proprio sul campo di Rimini sabato 6 Marzo alle ore 20.30.

"Siamo contenti ed allo stesso tempo preoccupati per il ritorno in campo - spiega il direttore sportivo, Cristiano Baccini - ci è mancato tantissimo il basket giocato e la competizione, ma allo stesso tempo questa situazione Covid che non accenna a placarsi non ci fa stare tranquilli e speriamo quanto prima di poter tornare a giocare la pallacanestro che vogliamo di fronte alle persone che ci amano senza alcuna preoccupazione. L’organizzazione per affrontare questo tipo di campionato con le nuove norme deve essere meticolosa e molto rigida, ma per fortuna abbiamo uno staff preparatissimo ed efficiente a cui vanno i miei più sentiti ringraziamenti che ci consentirà di fare tutto nella massima sicurezza e nel rispetto delle regole, e sarà nostra premura cercare di muoverci nello stretto indispensabile di rappresentanza in modo tale da facilitare anche il lavoro delle società ospitanti ed evitare il più possibile di creare raggruppamenti".

Non sarà sicuramente una Forlì al massimo delle sue potenzialità quella che si presenterà alla prima palla a due della stagione: "A causa di alcune problematiche le ragazze sono entrate in palestra molto tardi, però abbiamo continuato la preparazione fisica costantemente, ora tutto sta a ritrovare il feeling con il campo e con le trame di gioco costruite dai nostri coach - spiega Baccini -.  Sappiamo che non sarà facile avere subito la giusta alchimia con così poca preparazione in palestra, ma abbiamo un gruppo super e molto volenteroso che sono certo darà sempre tutto se stesso in campo e questa ci rasserena".

Prosegue il diesse: "Abbiamo perso alcuni pezzi importanti rispetto al roster che avevamo allestito ad inizio stagione, ma era giusto che fossero le singole atlete a decidere se sentirsela o no di affrontare questo campionato con la massima comprensione da parte nostra, per cui andremo ad affrontare questo torneo con un gruppo numericamente meno nutrito  ma sempre molto compatto, perché la prima cosa che mi esalta di questa squadra è che nonostante le vicissitudini l’abbiano portata a stare pochissimo in campo assieme, sia comunque riuscita a creare un gruppo forte e molto solido, e questa è già una grandissima vittoria, per cui la speranza maggiore è quella che ritrovino le belle sensazioni che la pallacanestro giocata può darti ma che soprattutto si divertano, perché se lo meritano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento