menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Volley 2002 Forlì al lavoro, coach Marone pronto alla sfida dell'A1

Una cena per conoscersi e scambiarsi i primi sorrisi, così è trascorsa la serata di lunedì della rinnovata Volley 2002 Forlì al ristorante “Le Querce”

Una cena per conoscersi e scambiarsi i primi sorrisi, così è trascorsa la serata di lunedì della rinnovata Volley 2002 Forlì al ristorante “Le Querce”. Da martedì mattina la musica è cambiata e le dieci atlete presenti in questa prima settimana di lavoro hanno iniziato ad allenarsi sotto gli sguardi vigili di coach Biagio Marone, del suo vice Davide Furgeri e del preparatore atletico Andrea Monti.

La rosa romagnola in questo momento è composta dalle palleggiatrici Margherita Rosso e Beatrice Valpiani; dalle centrali Paola Paggi, Alice Piolanti e Maria Lamprinidou, dalle schiacciatrici Alessandra Ventura, Alessandra Guatelli; dai liberi Carolina Zardo e Sara Coriani e dall’opposta Marija Petrovikj. La settimana che attende le forlivesi sarà completamente dedicata ai test fisici e medici ed a un allenamento di tipo propriocettivo.

Lo staff tecnico ha impostato un lavoro graduale: “Non voglio sovraccaricare le giocatrici – spiega il neo tecnico forlivese Biagio Marone – voglio che la partenza sia blanda e che il ritmo di lavoro aumenti con il passare del tempo. Da lunedì prossimo inseriremo la tecnica ed il lavoro con la palla. L’inizio della stagione è ancora lontano, abbiamo il tempo per pianificare al meglio il lavoro, costruendo sia il gruppo che il gioco. Da questo punto di vista sono contento di avere la palestra quasi piena da subito. L’unica giocatrice che dovremo aspettare un po’ più a lungo sarà la colombiana Diana Arrechea Montano, ma anche lei avrà circa un mese per prepararsi al campionato ed inserirsi nelle dinamiche di squadra a cui avremo dato vita nel frattempo”.

La guida tecnica della squadra romagnolo non nasconde la curiosità e la voglia di confrontarsi per la prima volta con le difficoltà della massima serie italiana: “La pallavolo è la pallavolo, regole e fondamentali sono gli stessi in qualsiasi categoria si alleni. Altrettanto vero è che saranno profondamente diverse la gestione di un gruppo qualificato come quelli di una Serie A1 e la mole di lavoro che attende me e lo staff tecnico. Alla sfida della società si aggiunge la mia personale, ovvero dimostrare il mio valore anche in questa categoria dopo aver allenato per 20 anni le serie minori. Tutti gli allenatori che sono oggi in A1 hanno vissuto una loro prima stagione. Questo è la mia occasione e la vivrò con determinazione, entusiasmo ed umiltà”.

Coach Marone prosegue presentando la propria concezione pallavolistica: “Priorità alla difesa perché senza non si vince. Voglio una squadra pronta ad impedire alle avversarie di mettere a terra il pallone facilmente, pronta a dar vita ad una frase fatta come non mollare mai. Voglio una squadra di giocatrici pensanti, capaci di andare oltre a quanto preparato in palestra o studiato a video, capaci di adattarsi alla partita e alle avversarie, superando così le difficoltà del singolo match”.

Di seguito il programma dei prossimi giorni:

Mercoledì 28 agosto
ore 9.00 Pesi c/o Sport Planet
ore 16.30 Piscina c/o Sport Planet

Giovedì 29 agosto
ore 10.00 Test fisici + pesi c/o Sport Planet
nel pomeriggio visite mediche

Venerdì 30 agosto
ore 9.00 Pesi c/o Sport Planet
ore 16.30 Piscina c/o Sport Planet

Sabato 31 agosto
riposo

Domenica 1 settembre
riposo

Lunedì 2 settembre
ore 18.00 tecnica c/o Palazzetto dello Sport Forlimpopoli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento