L'Unieuro trova una Mantova alla ricerca dei playoff: "Sarà un avversario ostile"

Presenta la sfida l'assistant coach Alberto Serra: "Fatta eccezione per le ultime due partite, Mantova sta facendo un campionato super"

Penultima di regular season per Forlì, che conquistato l'accesso aritmetico ai playoff si gioca il piazzamento nelle due sfide con Mantova e Imola. La prima è domenica (palla a due alle 18, arbitrano Noce, Caforio e Del Greco) al PalaBam contro la squadra di coach Finelli, che nonostante i due ko con cui arriva alla partita è ancora in corsa per un posto playoff. E domenica ritrova l'americano Morse. Out Tommy Oxilia, resta in dubbio l'impiego di Daniel Donzelli.

Presenta la sfida l'assistant coach Alberto Serra: "Fatta eccezione per le ultime due partite, Mantova sta facendo un campionato super. E' una squadra difficile da affrontare: spinge molto la palla in contropiede, ha giocatori giovani importanti come Maspero e Visconti e in generale sono bravi ad eseguire ma anche attaccare in uno contro uno. E' poi c'è il grande atletismo di Morse. Noi dovremo mettere in campo una grande pressione difensiva, essere bravi a superare la loro pressione a tutto campo e attaccare passandoci la palla".

"Siamo felici di aver raggiunto il nostro obiettivo stagionale con due gare di anticipo, ma ora sappiamo di doverci far trovare pronti - sorride il play Jacopo Giachetti -. Dobbiamo recuperare gli acciaccati e nel contempo provare a portare a casa le ultime due vittorie, che ci garantirebbero una posizione migliore nella post season e anche una ritrovata fiducia. Gli Stings vengono da una serie di sconfìtte, ma in queste ultime partite hanno ancora la possibilità di accedere ai playoff. Si giocheranno quindi il tutto per tutto davanti al loro pubblico: troveremo un avversario ostile, che già all'andata ci aveva messo molto in difficoltà. Sarà dura, ma noi dobbiamo continuare il nostro percorso di crescita".

Gli avversari

Fuori per infortunio Matteo Ferrara, ha parlato coach Alessandro Finelli: “Il mio primo pensiero per domenica va ai tifosi e all’ambiente che ci piacerebbe trovare all’Arena, per noi è molto importante. Stiamo concludendo un percorso importante; è arrivata la salvezza senza rischio playout e per noi è stato un risultato importante da raggiungere. Ora abbiamo l’ultima gara casalinga che, se vinta, tiene concretamente aperta la possibilità di giocare i playoff, per noi tutti sarebbe un risultato importante. La società sta facendo tutto il possibile per agevolare gli ingressi alla partita, verso le famiglie e i ragazzi. È un lavoro di squadra e tutti quanti stanno facendo la loro parte e noi ci teniamo in particolar modo a ricevere il supporto dell’ambiente. Siamo un gruppo giovane, la squadra col minutaggio under più alto nel nostro girone. Mi piace l’idea di trovare un ambiente affiatato e importante per raggiungere una vittoria che terrebbe viva la possibilità playoff. Questo è il nostro primo pensiero”.

Carico anche Mario Ghersetti: “Abbiamo vissuto una settimana importante, perché veniamo da una brutta sconfitta, però ce la lasciamo alle spalle e stiamo pensando solo a Forlì. La gara di domenica infatti sarà importantissima per noi e ci teniamo parecchio, perché sappiamo di meritarci i risultati, tutti noi: staff, coach, i dirigenti, gli sponsor e i tifosi, e soprattutto noi per il lavoro che abbiamo fatto. L’obiettivo salvezza lo abbiamo raggiunto però sappiamo l’importanza di queste due gare finali; abbiamo voglia e ci siamo impegnati tantissimo per affrontare questa partita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Altro colpo al commercio in centro: due chiusure a pochi metri nel cuore dello shopping

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • L'allarme suona, nella borsa spunta un portafogli rubato: "Potrebbe essere stato nostro figlio"

Torna su
ForlìToday è in caricamento