rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Il caso

Non c’è traccia di Sara nel lago di Santa Giustina: sospese le ricerche

Le ricerche, coordinate maggiore Guido Quatrale, comandante della compagnia dei carabinieri di Cles, sono state sospese

Si è conclusa con un nulla di fatto la tre giorni di ricerche del corpo di Sara Pedri, la ginecologa 31enne di Forlì, scomparsa il 4 marzo del 2021, nel lago di Santa Giustina, in Trentino. Le verifiche dell'unità subacquea dei carabinieri di Genova nel quadrante centro-sud del lago, l'ultimo dei quattro segnalati dai cani molecolari, non hanno portato al rinvenimento della giovane forlivese. Le ricerche, coordinate maggiore Guido Quatrale, comandante della compagnia dei carabinieri di Cles, sono state sospese. 

Le unità cinofile specializzate nella ricerca di cadaveri in acqua, di cui cinque della polizia di Monaco di Baviera e una dei carabinieri di Bologna, sono già rientrate. Con la chiusura dell'intervento, è previsto il rientro anche dei militari del nucleo sommozzatori di Genova. Da parte nostra vi era il dovere di effettuare tutte le ricerche possibili, scandagliando il lago - ha detto all’Ansa il maggio Quatrale -. Ci abbiamo provato, ma l’esito è stato negativo”. 

L'auto della donna era stata trovata parcheggiata in località Mostizzolo, nel comune di Cis, al confine con quello di Cles, nelle vicinanze del ponte che sovrasta il torrente Noce, in Trentino. All'interno il suo cellulare. Da quel giorno della giovane ginecologa che aveva lavorato all'ospedale Santa Chiara di Trento si sono perse le tracce. A Trento è in corso un procedimento giudiziario sui presunti maltrattamenti sul luogo di lavoro da parte dell'ex primario del reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale Santa Chiara, Saverio Tateo, e della sua vice, Liliana Mereu, che hanno sempre respinto ogni accusa. Le parti offese identificate dalla Procura di Trento sono 21, tra queste anche la ginecologa forlivese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c’è traccia di Sara nel lago di Santa Giustina: sospese le ricerche

ForlìToday è in caricamento